Domenica 26 Maggio 2024

Politica

Problemi dragaggio: Emilio Nasuti presenta interrogazione in Consiglio Regionale

25/01/2012 - Redazione AbruzzoinVideo

25 gennaio 2012. Dopo i grossi problemi che sta attraversando la marineria di Pescara, per il mancato dragaggio del Porto, ora il problema tocca anche il Porto di Ortona.

“Stiamo rivivendo lo stesso film di Pescara – ha detto il Presidente della I Commissione Bilancio della Regione Abruzzo, Emilio Nasuti – dove si mettono in discussione le analisi dell' Agenzia Regionale per la Tutela Ambientale, Arta. A questo punto – continua Nasuti – io non metto in discussione che gli ambientalisti facciamo il loro dovere, anzi, più c'è attenzione sull'ambiente meglio è per tutti. La domanda che mi pongo è se l'Arta risulti essere ancora autorevole oppure no, perché ogni volta che le loro analisi vengono messe in discussione si bloccano i lavori, per capire, poi, chi se non l'Arta debba fornire i propri pareri per procedere con il dragaggio, sicuramente andiamo in difficoltà. Allora mi faccio carico di una interrogazione che porterò in Consiglio Regionale per capire se l'Arta ha la competenza, l'autorevolezza per consentire il proseguimento dei lavori. Non verrei che ci trovassimo, con un nuovo esodo come è già accaduto, ma questa volta i pescherecci di Ortona e Pescara, insieme, da mandare in un porto delle Puglia, questo non è tollerabile”.

 

 

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Il consigliere comunale di Azione interviene sulla vicenda della storica azienda di trasporto frentana, tra cambi al vertice e un bando per individuare un partner privato.

La consigliera di Lanciano in comune: “E’ un fatto che l’orientamento del presidente Marsilio è quello di vendere la società, come è un fatto che il presidente Amoroso abbia cercato di scoraggiare questa scelta."

Dichiarazione dei senatori abruzzese e molisano di Fratelli d’Italia, componenti della commissione Antimafia, Etelwardo Sigismondi e Costanzo Della Porta, nel giorno del 32esimo anniversario dell'attentato terroristico mafioso in cui fu ucciso il giudice Falcone

L'assessore regionale al lavoro sottolinea il costante contatto con le parti datoriali e con i sindacati di categoria per mettere in atto misure utili a gestire questo momento difficile