Venerdì 19 Agosto 2022

Politica

PESCARA: CONVITTO ISTITUTO ALBERGHIERO ANCORA SENZA CONTRIBUTO

20/01/2014 - Redazione AbruzzoinVideo

20 GENNAIO 2014. Le dichiariazioni di Maurizio Acerbo, consigliere comunale e regionale PRC.

Ricordiamo agli esponenti del centrodestra che governano Comune e Regione che permane il problema del mancato stanziamento del contributo annuale per il convitto dell’Istituto Alberghiero di Pescara che, tra l’altro, ospita anche i ragazzi del liceo musicale e del coreutico.

Senza un rapido intervento di Regi...one o Comune inevitabilmente a fine mese il Consiglio di Istituto dovrà purtroppo deliberare l’aumento delle rette. Considerato che la gran parte degli studenti dell’Alberghiero non provengono da famiglie dell’alta borghesia tale aumento avrebbe conseguenze molto negative. Il taglio del contributo mette a rischio anche le esenzioni per gli studenti meritevoli provenienti da famiglie a reddito basso.

Una scuola come l’Alberghiero svolge un’importante ruolo sociale e offre tra le poche opportunità formative che garantiscono una collocazione nel mondo del lavoro al termine degli studi in settori come quelli turistici e della ristorazione che sono tra le vocazioni della nostra Regione.

Le LL.RR. 78/78 e 84/82 disciplinano il Diritto allo Studio e sulla base di questi riferimenti normativi il Comune di Pescara aveva stipulato da anni una convenzione con l'Istituto Alberghiero F.De Cecco quale contributo per il convitto e il semiconvitto.

Inizialmente la spesa totale era finanziata quota parte con i fondi regionali e quota parte con fondi propri dell'Ente. Dal 2009 la Giunta Chiodi ha sospeso l'assegnazione dei fondi ed il Comune ha proseguito sostenendo la spesa totalmente con le proprie risorse.

A settembre 2013 è scaduta la convenzione con l'Istituto Alberghiero e non è stata rinnovata.

In sede di approvazione del bilancio comunale come consiglieri di opposizione abbiamo chiesto di rifinanziare convenzione ma la maggioranza di centrodestra ha sostenuto di non essere in grado di garantire la copertura (è facilmente verificabile che sono stati stanziati somme per destinazioni assai meno socialmente rilevanti). In quella sede il consigliere Sospiri assunse l’impegno di recuperare le risorse in sede regionale.

In occasione dell’approvazione del bilancio regionale, avendo constatato che non vi erano stanziamenti previsti, ho presentato un emendamento che però è stato bocciato dalla maggioranza di centrodestra.

Torno quindi a ricordare al centrodestra che vanno mantenuti gli impegni assunti affinché nella prossima variazione di bilancio siano individuate le risorse per il co-finanziamento regionale (circa 69.000 euro).

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Tre deputate uscenti e una senatrice in lista voto aderenti

Candidati del Pd nazionale sono il senatore uscente e il segretario regionale in carica

Si tratta di 4 quattro progetti che mirano ad implementare e rendere più efficiente l’utilizzo delle tecnologie digitali da parte del Comune

Il capogruppo del centrodestra in consiglio comunale presenta una mozione in cui ricorda ai cittadini: "Le cartelle possono essere impugnate"