Lunedì 21 Ottobre 2019

Politica

Febbo: "Lectura Ovidii" può rafforzare l'immagine dell'Abruzzo

12/06/2019 - Redazione AbruzzoinVideo

 Il cinema abruzzese sbarca in Canada per il prestigioso Italian Contemporary Film Festival (ICFF) di Toronto. Domenica 16 giugno, alle ore 16.10, al "TIFF Bell Lightbox" di Toronto si terrà la prima mondiale del film-documentario "Lectura Ovidii", diretto dal regista abruzzese Davide Cavuti e prodotto da MuTeArt Film. La notizia è stata annunciata, questa mattina, nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta, a Pescara, in Regione alla presenza dell'Assessore alla Cultura Mauro Febbo e dello stesso regista Davide Cavuti. 

"La Regione Abruzzo - ha affermato Febbo - accoglie con entusiasmo questa notizia anche perchè il grande poeta Ovidio, di cui si è appena celebrato il bimillenario della morte, oltre ad essere patrimonio della cultura mondiale, nacque proprio nell'antica città di Sulmona nel 43 A.C. Tra l'altro, il film-documentario del talentuoso Cavuti, che aiuta a scoprire nuovi aspetti della figura di Ovidio, ad esaltarne l'opera e a rafforzare l'immagine dell'Abruzzo nello scenario internazionale, sarà anche un'ocasione importante per promuovere le eccellente turistiche e culturali di questo territorio. Un riconoscimento - ha concluso - che è anche di buon auspicio per il lavoro della Film Commission della Regione Abruzzo che è stata appena istituita".

All'incontro con i giornalisti sono intervenuti anche il direttore del Dipartimento Turismo, Cultura e Paesaggio Francesco Di Filippo, il responsabile della Film Commission d'Abruzzo Donato D. Silveri e di Caterina Fantauzzi, dirigente scolastico dell'Istituto Ovidio di Sulmona. Davide Cavuti, vincitore del "Premio Flaiano 2017" per la regia con il film "Un'avventura romantica", presentato in anteprima alla 73° "Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia", sarà presente a Toronto alla prima internazionale del film: in questo progetto cinematografico, Cavuti ha coinvolto alcuni degli attori con cui collabora da anni sia al cinema che al teatro: Pino Ammendola, Michele Placido, Maria Rosaria Omaggio, Edoardo Siravo, Franco Oppini, Lino Guanciale, Giorgio Pasotti, Ugo Pagliai, Maddalena Crippa. Alla parte filmica si aggiunge quella delle interviste e delle "Lecturae" nell'ambito dell'omonima rassegna tenutasi al "Teatro Maria Caniglia" di Sulmona. Prestigiosi anche i contributi apportati da studiosi e latinisti di eccellenza quali Domenico Silvestri e Nicola Gardini.

Il film-documentario è prodotto da "MuTeArt Film" e vede la collaborazione dell'Istituto di Istruzione Superiore "Ovidio" di Sulmona, con il project management della dirigente scolastica Caterina Fantauzzi. Il progetto ha il sostegno del MIUR ed è in collaborazione con il Comitato Scientifico del "Certamen Ovidianum Sulmonense", l'Ufficio Scolastico Regionale dell'Abruzzo, la Città di Sulmona e l'associazione Amici del Certamen.

Il film documentario “Lectura Ovidii", si ispira all'omonima rassegna culturale realizzata dal "Polo Liceale Ovidio" di Sulmona con il coinvolgimento dei docenti e degli studenti impegnati in un percorso di alternanza scuola lavoro. Si tratta di un prodotto di grande pregio che, secondo la professoressa Fantauzzi, appassionerà il pubblico alla poesia ovidiana grazie alla narrazione coinvolgente e accattivante, magistralmente ideata dal regista Davide Cavuti. (REGFLASH) 

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Conferenza stampa stamani a Pescara, nella sede di piazza Unione in Regione, per la presentazione del progetto di legge a tutela dei coniugi separati o divorziati, in condizione di disagio, in particolare con figli minori

“Il Tribunale di Lanciano deve rimanere a pieno titolo, come fatto fino ad ora, nella partita di deroga alla chiusura dei presidi della giustizia sui territori. Lo dobbiamo fare insieme a Vasto, portando avanti il progetto di specializzazione dei presidi, lo dobbiamo fare nella intesa tra le avvocature e tra le amministrazioni comunali”

“La battaglia per salvare il tribunale di Lanciano si deve muovere sul piano tecnico e su quello politico, non basta dire laconicamente che c’è un progetto per un tribunale unico di Lanciano e Vasto dislocato nei due territori, bisogna andare preparati il prossimo 21 ottobre all’incontro con la commissione ministeriale, ma questa amministrazione ancora una volta dà dimostrazione di approfondire poco e malamente il problema e di non avere una visione univoca interna”.

"Abbiamo assistito a una vera e propria gara tra Lega e Fratelli d'Italia a chi manifestava il voto più di estrema destra oggi in Consiglio regionale, spacciandolo per attenzione alle norme di sicurezza", così il Capogruppo Silvio Paolucci e i Consiglieri del Gruppo Pd Antonio Blasioli e Dino Pepe, sull'approvazione delle modifiche alla legge regionale n.96/1996 che regola la gestione e l'assegnazione delle case popolari in Abruzzo.