Lunedì 04 Marzo 2024

Politica

Elezioni regionali Abruzzo, presentata a Pescara la lista Riformisti e Civici, di Italia Viva e Socialisti

09/02/2024 - Redazione AbruzzoinVideo
Elezioni regionali Abruzzo, presentata a Pescara la lista Riformisti e Civici, di Italia Viva e Socialisti

Nella compagine politica compaiono molti amministratori locali, professionisti, donne e giovani. Tra gli amministratori il sindaco di Altino, sindaco di Schiavi, consiglieri comunali Lanciano, Popoli, Loreto, Bisenti, Castellato. Tra gli ex amministratori torna in campo Luciano Monticelli

Oggi, presso la sede del candidato presidente Luciano D’Amico, è stata ufficialmente presentata la Lista dei RIFORMISTI e CIVICI, una coalizione che nasce su iniziativa di Italia Viva (Abruzzo Vivo) e Socialisti abruzzesi (PSI) e si propone come il centro riformista della regione Abruzzo. È composta da numerosi amministratori locali ma anche da rappresentanti del mondo civico, professionisti, insegnanti e lavoratori.

La lista nasce dall'iniziativa di unire forze e competenze diverse per affrontare le sfide che la regione Abruzzo sta attualmente affrontando. Il coordinatore regionale di Italia Viva, Camillo D’Alessandro, ha dichiarato: "Siamo il centro riformista della coalizione, a noi spetta fare la differenza incrociando il voto mobile di un elettorato che, di volta in volta, entra nel merito, valuta e si affida a chi si candida a risolvere i problemi. Noi non urliamo l’Abruzzo, ci candidiamo a riformarlo, questo fanno i riformisti."

Il segretario regionale del PSI, Giorgio D’Ambrosio, ha evidenziato il ruolo fondamentale di Luciano D’Amico nella formazione della coalizione, sottolineando le sue qualità umane e professionali. "Deve essere reso evidente quanto conti per D’Amico l’Abruzzo, quanto l’Abruzzo può contare su D’Amico," ha affermato. La coalizione si propone di affrontare le emergenze regionali, lavorando per rendere evidenti ai cittadini gli impatti negativi dell'attuale gestione politica sulla regione. D’Alessandro ha sottolineato la necessità di superare la situazione di "una Regione ridotta a zerbino politico, a feudo, a periferia di Roma," evidenziando i dati economici che collocano l'Abruzzo al penultimo posto in Italia per la crescita del PIL, con un -1,1% rispetto alla media nazionale del +2,3%. La coalizione si presenta come una forza unita e diversificata, pronta a lavorare per il futuro dell'Abruzzo, proponendo soluzioni concrete e impegnandosi a ridare slancio alla regione.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

"Abbiamo bravi amministratori per far vincere l'Abruzzo dopo 5 anni a guida Marsilio che ha fatto di questa terra una provincia romana".

“Si vota alla pari”. A seguito dell'approvazione della Legge regionale n. 15 del 2018, che ha modificato l'art. 9, comma 1 della L.R. 9/2013, anche in Abruzzo le elezioni per il rinnovo del Consiglio Regionale prevedono la doppia preferenza di genere.

Tour elettorale della Senatrice di Forza Italia Stefania Craxi che con i candidati del partito Tonia Paolucci e Manuele Marcovecchio ha visitato alcune aziende della Val di Sangro