Giovedì 29 Febbraio 2024

Politica

Comune di Lanciano presenta il Bilancio di Previsione 2023-2024

31/07/2023 - Redazione AbruzzoinVideo

Rinegoziati mutui, investimenti nelle infrastrutture e nuove iniziative sociali: il Comune di Lanciano si prepara a un periodo di crescita e sviluppo.

In un'importante conferenza stampa tenutasi stamane, il sindaco Filippo Paolini e gli assessori del Comune di Lanciano hanno presentato il Bilancio di Previsione per gli anni 2023 e 2024. Un ambizioso progetto che ammonta a 174 milioni di euro, segnando un significativo aumento rispetto ai 126 milioni dell'anno precedente.

Questo Bilancio, fortemente influenzato dalla presenza dei Fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr), promette di dare un nuovo slancio alla città e ai suoi cittadini. Per far fronte alle sfide economiche, tra cui l'inflazione e l'aumento dei tassi di interesse, il Comune ha preso provvedimenti oculati per evitare di gravare sulle tasche dei suoi abitanti, evitando anche l'aumento delle tariffe dei mezzi di trasporto.

Tra le azioni intraprese, spicca la rinegoziazione di 18 mutui, che andranno a coprire il periodo compreso tra il 2023 e il 2029. Questa mossa , come ha spiegato il vicesidnaco e assessore al Bilancio Danilo Ranieri, permetterà di ottimizzare le risorse finanziarie e concentrare gli sforzi verso gli obiettivi chiave del bilancio.

Tra gli aspetti più significativi dello strumento finanziario va sottolineata l'attenzione dedicata alle infrastrutture e alla qualità della vita dei cittadini. Due milioni gli investimenti stanziati per le opere pubbliche con fonsi che saranno impiegati per migliorare le strade e la manutenzione del territorio, con particolare attenzione alle contrade locali. Come ha spiegato l'assessore Paolo Bomba.  Un altro progetto importante riguarda la demolizione, per una spesa di 400mila euro, dell'asilo nido "Il Sorriso", di località Marcianese, la ricostruzione del quale sarà finanziata con fondi Pnrr per un investimento di 1milione 400mila euro per aprire la strada a nuove iniziative e riqualificazioni.  Adottato un piano strategico anche per il centro storico, con lavori in  Via Valera e i vichi della zona, lasciati nell'abbandono per anni ed una delle priorità dell'amministrazione Paolini sin dal suo insediamento.

Nell'ambito sportivo, il Comune sta puntando a risolvere le questioni relative all'impiantistica, dopo lo smantellamento del campo Esposito nel Parco Villa delle Rose. In particolare, si prevede un investimento mirato al Campo di Re di Coppe, per far fronte all'emergenza creatasi al campo Di Meco, nel quartiere santa Rita, rimasto l'unico spazio a disposizione delle associazioni calcistiche del territorio.

Nell'ambito del PNRR, come annunciato dall'assessore Tonia Paolucci, una delle principali novità riguarda la realizzazione della mensa della scuola di Olmo di Riccio, la cui costruzione prenderà il via il primo agosto. Seguirà poi, il primo ottobre, il cantiere per la realizzazione del Centro Antiviolenza, un progetto importante per garantire la sicurezza e il benessere delle donne nella comunità frentana. Procede anche l'iter per il progetto pubblico privato ex Torrieri, nonchè l'ambizioso progetto del Parco per la Transizione Ecologica, che vede al lavoro il settore lavori pubblici ed Ecolan e per il quale è stato stanziato un fondo di 15 milioni di euro. 

L'aspetto sociale è particolarmente valorizzato nel Bilancio di Previsione, con iniziative mirate all'emergenza abitativa, per le persone più bisognose che fanno richiesta di un alloggio, per procedere ad una gradutaria per le case parcheggio. L'assessore Graziella Di Campli ha annunciato inoltre, con entusiasmo, la prosecuzione del progetto "Strada Zes" nella zona artigianale di via per Treglio, per il quale sono stati destinati 600mila euro. Questo intervento permetterà di rendere l'area appetibile per consentire la nascita di nuove realtà produttive e quindi nuove opportunità lavorative e di sviluppo per la comunità locale.

L'assessore alle attività produttive Maria Ida Troilo si è soffermata sull'azione posta in essere per il mercato del sabato con l'inserimento dell'area food ma ha anche sull'intenzione del comune di tornare a far rivivere il mercato coperto cercando di farlo rientrare in un più ampio progetto di rigenerazione che potrebbe essere finanziato con fondi per le aree mercatali. Inoltre, per quanto riguarda la tutela degli animali, altra delega dell''assessore Troilo, il comune sta lavorando alacremente per lo spostamento del canile municipale che resta un obiettivo dell'assessorato guidato dall'assessore Troilo. Annunciata anche la campagna di sterilizzazioni che vedrà impegnati i veterinari locali. L'assessore Angelo Palmieri ha annunciato nell'anno 2023 l'assunzione di 39 agenti di Polizia municipale, 23 unità esterne per concorsi e mobilità.

Il sindaco Paolini e la sua Giunta hanno assicurato l'impegno profuso nell'elaborazione di un bilancio lungimirante, che mira a promuovere la crescita economica e il benessere sociale dei cittadini di Lanciano. Con un'attenta gestione delle risorse e l'utilizzo strategico dei fondi Pnrr, il Comune si appresta a intraprendere un periodo di crescita e sviluppo sostenibile, che promette di portare benefici tangibili per tutta la comunità.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Verì: In Abruzzo, una rivoluzione nella Sanità che ha recuperato anni di ritardi

L’avvocato Di Primio, che può vantare una lunga esperienza amministrativa, avendo ricoperto, tra le altre cose, anche la carica di sindaco di Chieti per due mandati, resterà in carica per cinque anni

Si completa così l’investimento di oltre 440 milioni di euro. Ai 300 milioni di fondi statali, gli 84 a carico della Regione e i 4 delle Asl, che erano stati presentati dal presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio per la realizzazione dei nuovi ospedali di Avezzano (119 milioni), Lanciano (109 milioni), e Vasto (150 milioni), e per il 118 a l’Aquila 10 milioni, si aggiungono quelli odierni per l'ospedale di Chieti.

Dora Bendotti, Rita Aruffo e Elisabetta Merlino, le tre candidate di centrosinistra al Consiglio Regionale del Patto per l'Abruzzo, per Luciano D'Amico presidente, hanno incontrato le associazioni che operano sul territorio in difesa dei diritti delle donne. Per capire, ascoltare e pianificare interventi condivisi.