Sabato 23 Ottobre 2021

Politica

Cittadella Giudiziaria a Chieti, nuovo incontro in Comune

14/10/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Cittadella Giudiziaria a Chieti, nuovo incontro in Comune

Febo, Rispoli e Raimondi: “Al lavoro sul protocollo operativo fra Enti”

Riunione istituzionale stamane a Chieti incentrata sull’attuazione del progetto di Cittadella Giudiziaria. All’incontro, presieduto dal sindaco Diego Ferrara erano presenti Goffredo Tatozzi, presidente dell’Ordine degli avvocati, Luca De Ninis per il Tribunale, Marica Ponziani e Giuseppe Falasca per la Procura.

“Dalla riunione è emerso l’impegno a redigere una bozza di protocollo che condurrà all’istituzione di un tavolo tecnico per la Cittadella Giudiziaria – riferiscono il sindaco Diego Ferrara, il presidente del Consiglio comunale Luigi Febo e gli assessori Enrico Raimondi e Stefano Rispoli – Sono diversi gli aspetti da considerare, dalla mobilità, all’ambito dei lavori pubblici e della riqualificazione e rigenerazione urbana degli edifici di proprietà pubblica, su cui bisogna concertare un’azione sinergica. Contiamo di arrivare al più presto a un protocollo che sarà sottoscritto da Comune, Tribunale e Procura e sarà aperto a istituzioni direttamente interessate e quelle che vorranno essere parte di un processo che deve condurre alla migliore soluzione per la sistemazione degli uffici giudiziari in città. Abbiamo riscontrato l’interesse di tutti a concretizzare in tempi brevi una linea di azione, anche per interloquire con le istituzioni governative al fine di reperire fondi e stabilire procedure e cronologia degli interventi”.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Chieti

Potrebbero interessarti

Il sindaco Ferrara: “Il lavoro dell’Esecutivo procede. A Stella il benvenuto e il nostro buon lavoro”

Il primo cittadino: “Sono problematiche di rilievo nazionale e serve inasprimento delle norme”

Campitelli: non siamo appassionati di poltrone, a noi interessa costruire.

Francesco Taglieri, Consigliere regionale MS5, è il primo firmatario del progetto di legge, che è stato condiviso e firmato anche dal Presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri e dal Capogruppo di Forza Italia Mauro Febbo.