Domenica 26 Maggio 2024

Politica

Chieti, Chiara Zappalorto presenta la candidatura alle elezioni regionali

14/01/2024 - Redazione AbruzzoinVideo

Si è tenuta ieri mattina al ristorante "Futura" in piazza san Giustino a Chieti, la presentazione della candidatura al consiglio regionale di Chiara Zappalorto nella lista del Partito Democratico, a sostegno di Luciano D’Amico.

Alla presentazione di Zappalorto, attuale assessore all’Ambiente e alla
transizione Ecologica, Verde pubblico, Politiche comunitarie, Pari
opportunità al Comune di Chieti, sono intervenuti Francesca Buttari,
Presidente del Consiglio comunale di Francavilla al Mare; Gianni
Cordisco, consigliere comunale a Lentella; Tiziana Di Renzo, sindaco di
Lama dei Peligni; Diego Ferrara, sindaco di Chieti; Nicola Gialloreto -
consigliere comunale di Tollo; Guerriero Giannantonio, consigliere
comunale a San Vito Chietino; Edoardo Raimondi, consigliere comunale a
Chieti; Stefano Rispoli, assessore a Chieti; Marcello Salerno, sindaco
di Ari; Ilenia Tumini, assessore ad Atessa; Emanuela Tascone,
consigliera comunale a San Salvo. A presentare la candidata è stato il
segretario del Partito Democratico di Chieti, Enrico Iacobitti.

Denominatore comune degli interventi dei tanti amministratori locali che
compongono la squadra a sostegno di Chiara Zappalorto la possibilità di
avere un «riferimento importante in Regione per la città di Chieti e la
sua provincia messa in luce dalla numerosa presenza di donne e uomini a suo sostegno».

Dichiarazione Chiara Zappalorto: «Ho chiesto a coloro che sono
intervenuti di essere qui per raccontare quella che è la loro
esperienza, la quotidianità di amministratori locali. Ciascuno di loro
rappresenta un luogo o un territorio: dall’area urbana, passando per la
Costa dei Trabocchi, e poi il Parco della Majella, la zona industriale e
infine il Vastese.

Quando mi è stato chiesto di dare la disponibilità nell’intraprendere
questa avventura, prima di accettarla ho voluto condividere con questo
gruppo il cammino di campagna elettorale. Sono anche orgogliosa di fare
un pezzo di cammino insieme a Silvio Paolucci e in tanti luoghi penso di
poter dire che rappresenteremo una grande fetta del Partito Democratico.

Ho raccolto la sfida perché quella di Luciano D'Amico è una candidatura
che convince per l'altissimo profilo e per la sua “forza gentile”: Sono
sicura che il 12 Marzo noi sorrideremo insieme. Il candidato presidente
voglio ricordare che è nato a Torricella Peligna e ha studiato a Chieti
ed è quindi fortemente legato alla nostra provincia».

Tra i temi toccati da Chiara Zappalorto c’è la Sanità «se uno strumento
come l’acquisto di un mammografo diventa un evento vuol dire che c'è
qualcosa che non va: un diritto fondamentale non può diventare oggetto
di campagna elettorale. Poi il problema del dissesto idrogeologico «che
colpisce tutti i nostri comuni perchè non ci si è mai presi cura fino in
fondo di quello che è il nostro territorio».
Poi le politiche di genere e il lavoro delle donne con l’auspicio per il
territorio teatino «che non esprime un consigliere regionale donna dal
2005: l'ultima del centrosinistra è stata Antonella Bosco eletta a
Chieti».

Altro tema importante è valorizzazione della provincia «penso alla costa
dei trabocchi e al parco della Majella che è un geoparco Unesco. Realtà
mai inserite in un sistema integrato di promozione di questo territorio.
Penso all'incredibile produzione enogastronomica ma anche al dramma
della produzione del vitivinicolo a causa della peronospora che ha
abbattuto in alcune zone della provincia di Chieti addirittura l'ottanta
per cento del nostro vino».

Infine, mi piacerebbe poter sottolineare l'importanza delle aree
interne, costruendo insieme a chi le vive, un progetto e una prospettiva
per il futuro innescando un meccanismo virtuoso che parta dalle città
più grandi. Siamo in cammino e quando si è in squadra si va lontano e si
vince».

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Sono 32 i candidati della seconda civica a sostegno del Sindaco uscente

Il consigliere comunale di Azione interviene sulla vicenda della storica azienda di trasporto frentana, tra cambi al vertice e un bando per individuare un partner privato.

La consigliera di Lanciano in comune: “E’ un fatto che l’orientamento del presidente Marsilio è quello di vendere la società, come è un fatto che il presidente Amoroso abbia cercato di scoraggiare questa scelta."

Dichiarazione dei senatori abruzzese e molisano di Fratelli d’Italia, componenti della commissione Antimafia, Etelwardo Sigismondi e Costanzo Della Porta, nel giorno del 32esimo anniversario dell'attentato terroristico mafioso in cui fu ucciso il giudice Falcone