Mercoledì 24 Aprile 2024

Politica

Area Vestina, D'Addario: impegno massimo su lavoro, scuola, sanità e lotta a spopolamento

05/02/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Area Vestina, D'Addario: impegno massimo  su lavoro, scuola, sanità e lotta a spopolamento

Incontro a Penne (Pe) con il presidente Marsilio, i parlamentari Sigismondi e Testa, e il coordinatore provinciale Cardelli.

“Lavoro, scuola e sanità sono i tre ambiti che, nell’area Vestina, necessitano di grande attenzione e su cui sto concentrando una parte importante del mio lavoro in Consiglio regionale”.

E’ quanto ha dichiarato il consigliere e presidente della commissione Sanità, Leonardo D’addazio, durante l’incontro, in corso di svolgimento, nell’aula consiliare del comune di Penne (Pe), dal tema ‘Fratelli d’Italia al governo e l’attività regionale. Le nuove sfide per l’Abruzzo’, a cui hanno preso parte il presidente della Regione, Marco Marsilio, il senatore e segretario regionale del partito, Etelwardo Sigismondi, il deputato Guerino Testa ed il coordinatore provinciale, Stefano Cardelli, alla presenza del sindaco, Gilberto Petrucci che ha portato i propri saluti, e di numerosi cittadini. “Ho voluto che l’appuntamento odierno si svolgesse nel territorio da cui provengo – ha precisato – per porlo al centro del dibattito generale sugli obiettivi programmatici di Fratelli d’Italia che vogliono un Abruzzo in crescita e sempre più competitivo.

I livelli occupazionali sono stati messi a dura prova per via dei licenziamenti effettuati dalla Roman Style ma come ho annunciato nel dicembre scorso siamo in piena attività per ricollocare i 126 ex dipendenti (di 251 cessazioni di lavoro, 28 lavoratori sono stati recuperati internamente, 25 sono andati in pensione, 39 risultano pensionabili o prossimi alla pensione, e 33 hanno trovato un altro impiego). In sinergia con l’assessorato regionale al Lavoro – spiega il Consigliere – stiamo operando per non disperdere le competenze professionali del territorio, promuovendo incontri con 5 aziende – alcune già presenti ed altre interessate ad investire in Abruzzo – allo scopo di far incrociare domanda e offerta lavorativa. Posso affermare, seppur cautamente, di avere una visione ottimistica in merito al riposizionamento lavorativo della maggioranza degli ex dipendenti. Sul mondo della scuola – ha proseguito D’addazio - c’è sempre molto da fare per garantire alla popolazione studentesca il massimo livello dei servizi offerti. Mi piace pensare che la risoluzione da me recentemente presentata per potenziare le linee di trasporto pubblico possa aver fornito un impulso sul fronte delle iscrizioni che, quest’anno, hanno superato la quota di 170. La forte collaborazione con le dirigenze scolastiche dei numerosi istituti presenti a Penne sono certo che consentirà di agire proficuamente e va dato merito all’amministrazione comunale per aver confermato il contributo per il rimborso degli abbonamenti annuali agli studenti non residenti. La sanità è una priorità assoluta e assicuro la presenza assidua sul territorio, sin dai prossimi giorni, per verificare lo stato dell’arte di quanto finora compiuto e per valutare le azioni necessarie. Questo governo regionale ha posto grande attenzione sull’ospedale di Penne, ne è una conferma il progetto di edilizia ospedaliera, di oltre 17 milioni di euro, inviato nel maggio del 2021 dalla Regione al Ministero che lo ha approvato nell’ottobre 2022. Entro marzo 2023 sarà indetta la procedura di gara e l’inizio lavori è previsto entro la prossima estate. Garantire efficienza nel mondo del lavoro, della scuola e della sanità, significa permettere ai cittadini di vivere bene in un dato luogo e, dunque, di fungere da grande strumento di lotta allo spopolamento. Ricordo come la Regione Abruzzo, su proposta del presidente Marsilio, si sia già dotata di una legge sulla materia allo scopo di incentivare gli abitanti dei piccoli comuni montani a permanervi e di favorire il trasferimento in tali località, e come nel dicembre scorso si sia apportata una modifica, firmata anche da me, per semplificare le procedure ed aumentare il bacino degli utenti beneficiari. Parliamo - sottolinea il Consigliere - di cifre niente affatto trascurabili: 2500 euro all’anno per 3 anni sia per i nuovi nati, sia per i nuovi residenti e anche per la nascita di nuove attività imprenditoriali, senza considerare che tali importi sono cumulabili. Nell’area Vestina non sono pochi i comuni interessati dalla normativa: Carpineto della Nora, Civitaquana, Civitella Casanova, Farindola, Montebello di Bertona e Villa Celiera. Ho già acquisito i dati dei beneficiari per l’anno 2022, certamente migliorabili grazie alle correzioni effettuate alla legge e ad una più incisiva campagna di informazione che verrà attivata sul territorio, di cui assumo impegno insieme all’intera squadra di Fratelli d’Italia”, ha concluso D’Addazio.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

l Tribunale di Teramo ha disposto l’esecuzione di un provvedimento di confisca del profitto diretto del reato di malversazione di erogazioni pubbliche pari a € 30.000 nei confronti di un cittadino cinese

La linea politica di Forza Italia per le prossime amministrative di giugno, come indicato dai Tavoli nazionali e locali, va nella direzione di una riconferma dei sindaci uscenti.

Sarà Giuseppe Ursini, detto Peppino, il candidato Sindaco di Fossacesia nella Lista Civica denominata IMPEGNO COMUNE nelle elezioni dell’8 e 9 giugno prossimo.

Forza Italia Giovani continua a svolgere un ruolo fondamentale nell'incoraggiare la partecipazione attiva dei giovani alla vita politica e sociale dei comuni.