Marted 05 Luglio 2022

Economia

Porto di Ortona, firmato l’accordo tra Autorità portuale del mare adriatico centrale e la Struttura Commissariale ZES per gli investimenti del PNRR

24/02/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Porto di Ortona, firmato l’accordo tra Autorità portuale del mare adriatico centrale e la Struttura Commissariale ZES per gli investimenti del PNRR

Opere per 17,8 milioni di Euro gestite in sinergia da ADSP e Commissario ZES

L’Ammiraglio Giovanni Pettorino, Commissario straordinario dell’Autorità di sistema portuale e il Prof. Mauro Miccio, Commissario ZES Abruzzo hanno firmato l’accordo di collaborazione tra le due strutture per la gestione dei fondi del PNRR dedicati al porto di Ortona.

Due gli investimenti, strategici per lo scalo ortonese, oggetto dell’Accordo: la riqualificazione ed il potenziamento della banchina di riva del porto di Ortona, opera che si integra con l’intervento di dragaggio dello specchio acqueo antistante la banchina, e il collegamento ferroviario per lo scalo ortonese, per un totale di 17,8 milioni di Euro. Con l’accordo, i due soggetti si impegnano a collaborare per assicurare la corretta esecuzione delle opere e il rispetto delle stringenti tempistiche imposte dal calendario del PNRR. 

“l’Accordo è un primo risultato dell’impegno profuso dall’Autorità di sistema portuale in questi mesi per assicurare la corretta e tempestiva gestione dei fondi PNRR e delle risorse investite dal Governo nazionale per la portualità del Medio adriatico." Dichiara l'ammiraglio Pettorino.

"I fondi dedicati alle infrastrutture ZES in particolare hanno tempistiche più ristrette rispetto alle altre misure a sostegno degli investimenti della ADSP. Dalla formalizzazione delle risorse, avvenuta da parte del Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili il 3 dicembre scorso, ci siamo immediatamente attivati per rispettare gli adempimenti progettuali, con le linee guida del Ministero che vengono rese pubbliche in questi giorni. In questo contesto ringrazio il Commissario ZES Mauro Miccio perché la collaborazione con la struttura Commissariale ZES consente di usufruire anche di queste professionalità e di avviare uno scambio costante anche sull’ultimo miglio ferroviario del porto di Ortona che, pur se realizzato da soggetto diverso rispetto all’Autorità portuale, vede l’investimento ricadere nel porto, con la necessità di assicurare la piena compatibilità con l’operatività dello scalo.”

“L’Accordo firmato rappresenta un utile strumento per l’efficacia, l’efficienza e il coordinamento delle diverse azioni promosse dalle due strutture, che hanno come comune obiettivo quello di rispettare le scadenze previste dal PNRR, che prevede le opere completate al 2026. L’accordo potrà essere un utile strumento per velocizzare gli iter autorizzativi, consentendo la realizzazione di infrastrutture con un importante valore aggiunto sotto il profilo dello sviluppo economico ed occupazionale.” Così il  Prof Mauro Miccio, Commissario della ZES Abruzzo.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Ortona Abruzzo porto ortona

Potrebbero interessarti

Nel corso dell’incontro verranno illustrate le linee di indirizzo programmatiche della Giunta Regionale che sostengono la Priorità V “Riequilibrare l’Abruzzo per un benessere diffuso” del Programma regionale FESR 2021-2027.

Davide Caporale: sarà applicato un canone unico e saranno definite determinate distanze da rispettare per la collocazione di attrezzature e manufatti, removibili, che potranno essere ubicati ad almeno due metri dal ciglio della pista ciclopedonale

L'azienda sta attraversando un momento di calo imprevisto, riconducibile alla mancanza di materiali, non alla richiesta che continua ad essere molto importante.