Domenica 14 Aprile 2024

Cultura

Gli studenti dell'Umberto I di Lanciano in Cattedrale per Lezione Concerto Tesori da Ascoltare

21/03/2024 - Redazione AbruzzoinVideo
Gli studenti dell'Umberto I di Lanciano in Cattedrale per Lezione Concerto Tesori da Ascoltare

Guidati dall'Ensemble Barocco Frentano diretto dal M° Giuseppe Rullo, i giovani studenti avranno l'opportunità di esplorare i capolavori di grandi compositori del periodo barocco, lasciandosi trasportare dai suoni e dalle emozioni di un'epoca passata.

Gli studenti della Scuola Secondaria di Primo Grado Umberto I di Lanciano si preparano per un'esperienza indimenticabile grazie al sostegno del Dirigente Scolastico, il Dott. Lorenzo Iocca, che ha calorosamente accolto il progetto.

Il 25 marzo prossimo alle 10, 400 bambini si immergeranno nella magica atmosfera della musica barocca presso la cattedrale Madonna del Ponte, dove parteciperanno alla seconda edizione della lezione-concerto "Tesori da Ascoltare". Guidati dall'Ensemble Barocco Frentano, sotto la direzione del M° Giuseppe Rullo, gli studenti avranno l'opportunità di esplorare i capolavori dei grandi compositori del periodo barocco, vivendo un'esperienza sensoriale unica.

L'esibizione vedrà anche la partecipazione del talentuoso coro della scuola, che aggiungerà il proprio tocco di armonia e bellezza alla performance. Gli interventi dei docenti di Arte e Musica arricchiranno ulteriormente la comprensione e l'apprezzamento della musica barocca, mentre gli abiti d'epoca forniti dalla sartoria Polvere di Stelle di Vasto, indossati con eleganza dagli studenti selezionati, trasporteranno tutti in un'epoca passata di fascino e raffinatezza. Questa Lezione-concerto non solo offre un'opportunità di apprendimento musicale, ma rappresenta anche un'occasione per gli studenti di ampliare i propri orizzonti culturali e arricchire le proprie vite con la bellezza della musica classica.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Lanciano

Potrebbero interessarti

La terza edizione dell'evento sarà presentata alla Sala Conferenze della Camera di Commercio del Gran Sasso d’Italia, Teramo.

Un viaggio contro lo spreco alimentare che proseguirà in altri comuni del territorio Atessa, Casoli, Guardiagrele, Casalbordino e Palmoli

Un olio che nasce da ulivi piantumati su quella terra macchiata dal sangue dei martiri della giustizia e che adesso rappresenta un simbolo di rinascita e di riscatto.