Mercoledì 24 Febbraio 2021

Cronaca

Violazione norme anticovid, la Polizia dell'Aquila sospende tre attività commerciali del centro

19/01/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Violazione  norme anticovid, la Polizia dell'Aquila sospende tre attività commerciali del centro

I titolari dei locali hanno ricevuto anche sanzioni amministrative per 400 euro.

Nell’ultimo giorno di zona gialla per la regione Abruzzo, il personale della Squadra Volante della Questura ha proceduto alla chiusura, con provvedimento di sospensione per 5 giorni della licenza, di tre esercizi pubblici che si trovano in una piazza del centro cittadino de l'Aquila. In particolare, venerdì 15 gennaio u.s., gli agenti della polizia, in borghese, hanno segnalato la presenza di numerosi giovani, i quali in vista delle imminenti restrizioni per l’entrata in zona arancione della Regione Abruzzo, erano intenti a consumare all’esterno e all’interno dei locali. Le volanti, insieme al personale della polizia scientifica, che ne ha documentato i fatti, si sono subito recati in Piazza Regina Margherita, dove molti avventori, riuniti in gruppi, alla loro vista si sono allontanati celermente per non essere identificati. A rimetterci sono stati i gestori dei locali ai quali è stato contestato il mancato rispetto delle disposizioni impartite per contrastare il diffondersi della pandemia da Covid-19, con l’irrogazione della sanzione amministrativa di euro 400 nonché la sanzione accessoria della chiusura temporanea del locale. Un’attività di controllo sulle misure di contenimento del virus avviata dai poliziotti delle volanti già nei giorni precedenti, quando, sempre nella stessa piazza aquilana, hanno elevato diverse sanzioni amministrative nei confronti di alcuni clienti intenti a consumare in piena inosservanza delle disposizioni anti-covid, ma che evidentemente non sono bastate per far desistere i giovani a riunirsi ugualmente. 

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Dopo ore di ricerche protratte per tutta la notte, grazie ad un drone del Soccorso Alpino e Speleologico, nelle prime ore del mattino è stato individuato il disperso in una zona molto impervia della parete sud del Monte Vettore.

Il Sindaco di Lanciano Mario Pupillo ha emesso questa mattina l'ordinanza di sospensione delle attività didattiche in presenza della scuola dell'infanzia di Olmo di Riccio.

Eseguiti 248 test antigenici: un solo positivo. Giangiulli: "Le imprese hanno compreso quanto sia importante lavorare in sicurezza".

Lo comunica il sindaco che ha ricevuto in serata notizia dalla Asl di 16 nuovi positivi.