Venerdì 07 Maggio 2021

Cronaca

Versano gasolio nelle fogne, la Guardia Costiera di Ortona identifica i responsabili

29/08/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Versano gasolio nelle fogne, la Guardia Costiera di Ortona identifica i responsabili

Sversano idrocarburi durante lavori di sostituzione di una caldaia in un condominio di Ortona(Chieti), col liquido inquinante finito nelle rete fognaria e successivamente nel torrente Peticcio e nell'immediato sbocco a mare.

La Guardia Costiera di Ortona ha identificato i responsabili che sono stati denunciati alla procura di Chieti per reati legati all'inquinamento ambientale. I controlli sono scattati a seguito di segnalazioni per l'inquinamento in un tratto di costa a Ortona, dove per giorni è stato notato del liquido di colore nero e maleodorante. Tra le misure adottate il posizionamento di apposite panne galleggianti ed assorbenti, collocate da una ditta specializzata, per impedire ai fanghi di scarico dell'impianto di depurazione di raggiungere il mare. Ulteriori interventi effettuati dalla Sasi Spa hanno infine consentito il regolare ripristino del funzionamento dell'impianto di depurazione e delle immissioni alla foce di fosso Peticcio.

 Sono in corso gli accertamenti atti a individuare l’esatta dinamica dei fatti mentre, contestualmente, si è dato seguito alla procedura prescritta dalla L. 152/2006, Testo Unico  per l’Ambiente, per la bonifica del sito inquinato. Si sottolinea la collaborazione di diversi Enti per la definizione della problematica, tra cui, in particolare, l’Amministrazione Comunale, il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Chieti e l’ARTA di Chieti.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Ortona Guardia Costiera

Potrebbero interessarti

Con le nuove Ordinanze, concordate venerdì scorso con i Governatori e i Sindaci e firmate oggi dal Commissario Straordinario, Giovanni Legnini, si apre una nuova fase.

Il piano di “ricostruzione sociale”, con interventi volti a bambini, adolescenti e genitori, vuole essere una risposta alle nuove necessità emerse nel corso della pandemia

L'assessore alla salute della regione Abruzzo sottolinea " Episodio da censurare con fermezza" ed annuncia provvedimenti disciplinari.

Nicola Manzi, Michele Paliani, chiedono il rispetto degli impegni assunti dai i vertici dell'azienda che a Febbraio avevano annunciato un piano di investimenti di oltre 9 milioni di euro.