Sabato 18 Gennaio 2020

Cronaca

Sequestrate a Vasto dieci auto senza copertura assicurativa e revisione

11/12/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Sequestrate a Vasto dieci auto senza copertura assicurativa e revisione

Operazione congiunta delle forze dell'ordine. Un plauso arriva dall'assessore comunale con delega alla Polizia Locale Luigi Marcello.

Nei giorni scorsi Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Locale di Vasto, nel corso di un servizio congiunto finalizzato alla prevenzione di reati e alla sicurezza della viabilità cittadina, hanno provveduto allo sgombero di dieci autovetture abbandonate in un’area a Punta Penna. Le auto, molte delle quali prive della necessaria copertura assicurativa, sono state rimosse per violazioni di cui all'art. 193 delle previste coperture, assicurative e per omessa revisione. I veicoli sono stati sottoposti a sequestro amministrativo e per alcuni è scattata anche la confisca. “Ringrazio tutte le Forze dell’Ordine - ha detto l’assessore con delega alla Polizia Locale, Luigi Marcello -per l’azione promossa congiuntamente a tutela della sicurezza dei cittadini. Un intervento messo in campo e che ha portato al sequestro di numerose autovetture in una zona periferica della città’. L’azione di prevenzione e controllo viene portata avanti con grande determinazione e di questo non possiamo che ringraziare quanti operano giornalmente sul campo”.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Cresce il malcontento tra i poliziotti penitenziari di stanza al carcere di massima sicurezza di Sulmona per la mancata apertura del reparto deputato al ricovero dei detenuti.

Scivolato in prossimità della Capanna Sevìce, sul monte omonimo del gruppo Sirente Velino, un escursionista residente a Roma di 53 anni è stato soccorso nel pomeriggio di oggi dall’elicottero del 118 di stanza a L’Aquila.

La famiglia rom, che era stata sgomberata a novembre per occupazione abusiva dell'alloggio popolare, stava tentando di riappropriarsi dell'abitazione.

Il colpo messo a segno ai danni dell' Antica gioielleria l’11 dicembre aveva fruttato un bottino di oltre 100mila euro.