Mercoledì 24 Aprile 2024

Cronaca

Scoppito, il carabiniere a quattro zampe “Bagheera” fiuta la droga nascosta in casa , 46enne ai domiciliari

19/04/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Scoppito, il carabiniere a quattro zampe “Bagheera” fiuta la droga nascosta in casa , 46enne ai domiciliari

Il cane poliziotto ha scovato hashish e cocaina nell'abitazione dell'uomo diventata market della droga per gli assuntori del territorio.

Nasconde droga in casa, ma lo stratagemma non è bastato a ingannare “Bagheera”, giovane pastore tedesco dell’unità cinofila antidroga dei Carabinieri, che “aiuta” i militari della stazione di Sassa a ritrovare quasi 3 etti di stupefacente, tra hashish e cocaina, nella disponibilità di un 46enne del luogo.

Dopo i recenti e positivi risultati di contrasto al traffico di droga nell’ambito dell’intera provincia, l’attenzione dei carabinieri resta alta e questa volta i controlli hanno riguardato un disoccupato 46enne, arrestato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio dopo il ritrovamento del quantitativo di droga, di bilancini di precisione e materiale per il confezionamento della sostanza.

L’uomo, negli ultimi tempi, è rientrato nelle investigazioni dei carabinieri della stazione di Sassa che, a più riprese, hanno anche recuperato piccoli quantitativi di droga riconducibili alle cessioni che l'uomo avrebbe fatto in favore di alcuni consumatori arrivati in zona per rifornirsi di droga. Da qui l’avvio delle indagini e l’iscrizione del 46enne nel registro degli indagati della procura della Repubblica dell’Aquila che, all’esito dei puntuali rapporti e riscontri dei militari dell’Arma, ha disposto un decreto di perquisizione, subito eseguito con l’intervento dell’unità cinofila del comando carabinieri di Chieti.

L’attività di polizia giudiziaria intrapresa si è conclusa lo scorso fine settimana con il rinvenimento delle diverse tipologie di droga, nascoste all’interno e nelle pertinenze dell’abitazione perquisita. La sostanza è stata fiutata dal cane Bagheera che l’ha “consegnata” nelle mani del suo conduttore per il successivo sequestro. Tutti gli elementi raccolti in sede di perquisizione, sommati a quelli ottenuti precedentemente, hanno messo gli operanti nelle condizioni di ipotizzare e contestare la flagranza di reato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio che prevede l’arresto. Il 46enne, dopo l’udienza di convalida da parte del GIP presso il Tribunale dell’Aquila, da ieri si trova ai domiciliari in stato di carcerazione cautelare.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Il cane antidroga Airton”, delle Unità Cinofile con il suo fiuto ha segnalato per terra la presenza di alcune dosi di sostanza stupefacente

I controlli della Polizia di Stato proseguiranno per garantire la sicurezza degli studenti e dei docenti

Erano su una Citroen che ha sbandato schiantandosi violentemente contro una Ford.

La Corte d'Assise d'Appello dell'Aquila ha confermato la sentenza di ergastolo per Alessandro Chiarelli, un 31enne di Popoli (Pescara), accusato di aver ucciso con 17 coltellate il suo amico e vicino di casa, Fulvio Declerch, 54 anni, e di aver gettato il suo cadavere nel fiume Pescara.