Sabato 13 Luglio 2024

Cronaca

San Giovanni Teatino, trasportavano droga da Napoli per la movida dell'Area Metropolitana Chieti-Pescara, i carabinieri arrestano tre campani

10/09/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
San Giovanni Teatino, trasportavano droga da Napoli per la movida dell'Area Metropolitana Chieti-Pescara, i carabinieri arrestano tre campani

L'arresto dei tre è avvenuto dopo un inseguimento per le vie della città a sirene spiegate da parte dei carabinieri della stazione di Sambuceto

I Carabinieri hanno bloccato venerdì scorso a Sambuceto di san Giovanni Teatino, un carico di stupefacenti proveniente da Napoli destinato al mercato dell'area metropolitana Chieti-Pescara. Tre individui sono stati arrestati e sono ora rinchiusi nelle carceri di Madonna del Freddo e San Donato, su disposizione della procura della Repubblica di Chieti. In manette G.A., 26 anni di Quarto, C. F. 43 anni di Pozzuoli, e G.C., 60 anni, residente a Napoli.

L'operazione ha permesso di sequestrare 23 panetti di hashish e oltre un etto di cocaina, con un peso complessivo di oltre due chilogrammi. Il carico di droga sembrerebbe destinato a rifornire gli ambienti universitari e i locali del divertimento durante il fine settimana nell'area metropolitana Chieti-Pescara. I militari hanno notato movimenti sospetti tra gli occupanti di due veicoli: una Hyundai Tucson, utilizzata come staffetta, e una Fiat 500 X, che trasportava la droga.

La prima auto è stata fermata nella zona della cittadella dello sport, e al suo interno sono stati trovati Cozzolino e Ferrigno. Rondinella, invece, ha cercato di fuggire all'alt e si è scatenato un inseguimento nelle strade del centro di Sambuceto con le pattuglie dei Carabinieri a sirene spiegate. La corsa è terminata in via Vittorio Emanuele II, dove Rondinella ha cercato di disfarsi di parte del carico, lanciandolo dal finestrino. Tuttavia, i Carabinieri sono riusciti a recuperare l'involucro, che conteneva poco più di cento grammi di cocaina, all'interno del giardino di una casa. Successivamente, la Fiat 500 X è stata perquisita, e sono stati scoperti i panetti di hashish.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

L’uomo è stato anche denunciato per evasione dagli arresti domiciliari

Le sorgenti quasi a secco, a cominciare da quella Del Verde la più importante, continuano a imporre alla Sasi chiusure programmate che coinvolgono un numero sempre maggiore di Comuni della provincia di Chieti.

Ieri pomeriggio, personale della Squadra Mobile, ha tratto in arresto, due fratelli trovati in possesso di 10 kg di hashish suddivisi in ben 95 panetti.

Operazione antidroga della Squadra Mobile smantella un canale di rifornimento tra Roma e Pizzoli