Lunedì 04 Luglio 2022

Cronaca

Rimane una notte all’addiaccio sul Corno Grande, salvato dal Soccorso Alpino un ragazzo di 27 anni in ipotermia

24/04/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Rimane una notte all’addiaccio sul Corno Grande, salvato dal Soccorso Alpino un ragazzo di 27 anni in ipotermia

Un ragazzo di 27 anni di Torre dei Passeri era uscito sabato per un’escursione e aveva pensando di trascorrere la notte al bivacco Bafile, ma a causa delle raffiche di vento, verso le 2 di stanotte si è messo in cammino per rientrare, tuttavia tra il bivacco Bafile e la Direttissima è stato fermato dalla bufera di vento e nevischio. Il ragazzo ha trovato riparo tra le rocce del canale Moriggia-Acitelli, a quota 2.900 metri, sul Corno Grande, dove ha trascorso tutta la notte.

Il giovane escursionista, che aveva un principio di ipotermia è stato soccorso e riportato a casa dalle squadre del Soccorso Alpino e Speleologico abruzzese, dopo una complessa operazione, viste anche le avverse condizioni meteorologiche. All’attività di recupero hanno partecipato 24 tecnici, tra questi 17 del Soccorso Alpino e Speleologico abruzzese e 7 della Guardia di Finanza, e i sanitari. Il Soccorso Alpino è stato allertato stamattina dal 118 di L’Aquila, a sua volta avvisato dai carabinieri di Sulmona.

I soccorritori sono subito partiti per recuperare l’escursionista, ma non è stato possibile effettuare il recupero con l’elicottero che ha tentato il decollo da L’Aquila, a causa delle forti raffiche di vento. Difficoltoso per i 24 tecnici e i sanitari raggiungere canale Moriggia-Acitelli, anche salendo con la funivia, sempre a causa del vento.

Le squadre di soccorso sono arrivate sul canale Moriggia-Acitelli e hanno recuperato il giovane, visitato subito dai sanitari, che hanno riscontrato un iniziale stato di ipotermia. Il ragazzo è stato riportato a valle ed è in buone condizioni di salute.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Tantissimi gli attestati di cordoglio da parte del mondo culturale frentano e di quanti hanno avuto l'onore di conoscerlo e condividere con lui un percorso lavorativo e di studio.

L'Arma dei carabinieri si dimostra ancora una volta sensibile alle problematiche della cittadinanza e pronta a tendere una mano alle persone in difficoltà.

È successo venerdì mattina, intorno alle ore 10. Un uomo, disteso accanto alla sua auto, ha provato a tagliarsi le vene con un taglierino. Provvidenziale l’intervento delle Guardie Giurate Sicuritalia Ivri.

Secondo quanto emerso dalle indagini, eseguite dai Carabinieri e coordinate dalla Procura, l'arrestato avrebbe erogato alla vittima prestiti con tassi di interesse dal 100% al 400 % annuo.