Domenica 19 Gennaio 2020

Cronaca

Monti della Laga, cercatore di funghi recuperato da elisoccorso

20/09/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Monti della Laga, cercatore di funghi recuperato da elisoccorso

È stato elitrasportato all’ospedale San Salvatore di L’Aquila e se l’è cavata con una caviglia rotta, il cercatore di funghi cinquantaseienne di Fara Filiorum Petri che questa mattina si è infortunato mentre stava percorrendo l’anello di Padula

Il sentiero che parte dall’omonimo centro abitato, nel comune di Cortino, e si addentra nei boschi dei Monti della Laga. Fortunatamente, in una località in cui non è possibile utilizzare il telefono per assenza di campo, con lui c’era anche un amico, che dopo essersi allontanato dal luogo dell’incidente lungo il sentiero, è riuscito a dare l’allarme al 118.



L’equipe medica e il tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino e Speleologico sono stati sbarcati in una radura e a piedi si sono addentrati nel bosco fino a raggiungere l’infortunato. L’uomo, bloccato su un terreno molto scivoloso, è stato medicalizzato e spostato in un luogo più adatto per il recupero con il verricello.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

CNSAS

Potrebbero interessarti

La donna è stata vittima di una lunga serie di maltrattamenti, lesioni e persecuzioni vere e proprie da parte dell’uomo durante una convivenza sempre più burrascosa e violenta, tanto da decidere di separarsene nel 2018.

Cresce il malcontento tra i poliziotti penitenziari di stanza al carcere di massima sicurezza di Sulmona per la mancata apertura del reparto deputato al ricovero dei detenuti.

Scivolato in prossimità della Capanna Sevìce, sul monte omonimo del gruppo Sirente Velino, un escursionista residente a Roma di 53 anni è stato soccorso nel pomeriggio di oggi dall’elicottero del 118 di stanza a L’Aquila.

La famiglia rom, che era stata sgomberata a novembre per occupazione abusiva dell'alloggio popolare, stava tentando di riappropriarsi dell'abitazione.