Mercoledì 28 Ottobre 2020

Cronaca

Legnini, da Mattarella segnale di fiducia e speranza

15/10/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Legnini, da Mattarella segnale di fiducia e speranza

La presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Macerata, per l’inaugurazione del 730° Anno accademico dell’Università, e le importanti parole che ha inteso pronunciare , rappresentano un grande segnale di fiducia e di speranza per questo territorio, così duramente colpito dai terremoti del 2016”.

Lo ha dichiarato il Commissario Straordinario per la Ricostruzione del Centro Italia, Giovanni Legnini, a margine della cerimonia di oggi a Macerata, cui hanno partecipato il ministro dell’Università, Gaetano Manfredi, e le massime autorità civili ed ecclesiastiche cittadine e regionali. “La capacità dell’Università di Macerata, così come la forza degli altri storici atenei presenti nel cratere del sisma, sono un esempio di resilienza, di impegno per la formazione e la promozione della cultura e del sapere scientifico , presupposti indispensabili per la creazione di una nuova classe dirigente e per l’individuazione di nuove vie di sviluppo di cui le Marche ed il Centro Italia hanno grande bisogno per affrontare la ripartenza dopo le crisi innescate dal terremoto e, successivamente, dal coronavirus” ha detto il Commissario. “Proprio per questo intendiamo sviluppare, nel contesto di un’intesa in via di definizione con il Ministro dell’Università e la Crui, specifici accordi di collaborazione con le Università del cratere , per far sì che il mondo accademico possa supportare le attività del Commissario e degli enti locali nella difficile opera della ricostruzione che dopo quattro annidi avvia finalmente a decollare” ha concluso Legnini.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Giovanni Legnini Sisma

Potrebbero interessarti

Rispetto a ieri si registrano 345 nuovi casi (di età compresa tra 1 mese e 104 anni). Dei nuovi casi, 128 sono riferiti a tracciamenti di focolai già noti.

“Apprendiamo con profondo dolore gli sviluppi dell’inchiesta della magistratura su alcuni episodi che sarebbero avvenuti nell’unità di cardiochirurgia del policlinico di Chieti. Abbiamo massima fiducia nel lavoro degli inquirenti e ci auguriamo che venga fatta piena luce su quanto accaduto nel più breve tempo possibile.

Nella mattinata odierna, militari del Comando Provinciale di Chieti unitamente ai colleghi delle province di Pescara, Teramo, Macerata, Ascoli e Padova hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare disposta dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Chieti su richiesta della Procura della Repubblica di Chieti, nei confronti di 4 soggetti residenti in Abruzzo e nelle Marche, indagati a vario titolo per corruzione, falso, turbativa d’asta e omicidio colposo per una maxi frode sulla spesa sanitaria.

Il grido di dolore e di rabbia di baristi ristoratori e dei rappresentanti delle altre categorie interessate dalle chiusure previste dal nuovo decreto.