Marted 22 Settembre 2020

Cronaca

Giovane disperso sul Gran Sasso, senza esito la prima giornata di ricerche

01/12/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Giovane disperso sul Gran Sasso, senza esito la prima giornata di ricerche

Prima giornata di ricerche senza esito per i tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Abruzzo, che dalla scorsa notte sono sulle tracce di M. M., 30 anni di Città Sant'Angelo che nella giornata di ieri avrebbe percorso la via del Centenario, sul Gran Sasso, e che non ha fatto rientro a casa.

Le ricerche, portate avanti ieri con un considerevole numero di tecnici non soltanto del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico ma anche della Guardia di Finanza, riprenderanno domani mattina all'alba. Il lungo sentiero del Centenario, già sorvolato in entrambi i versanti dai due elicotteri del 118 e dei Vigili del Fuoco, sarà nuovamente percorso nella giornata di oggi. Oggetto delle ricerche saranno anche sentieri e canali che la persona dispersa si suppone che abbia percorso per sfuggire al maltempo che nel pomeriggio di ieri si è riversato sul Gran Sasso.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

L'Aquila CNSAS

Potrebbero interessarti

Nato a Roma cinquanta anni fa, laureato in Coordinamento delle attività di Protezione Civile e in Rischio ambientale, appartenente al ruolo speciale della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Mauro Casinghini è stato presentato questa mattina agli organi di stampa nella sua veste di direttore dell'Agenzia Regionale di Protezione Civile dal presidente della Regione, Marco Marsilio.

Nella notte fra il 19 e 20 Settembre dei vandali hanno danneggiato uno dei cartelli informativi del Progetto "Il Fratino e le dune della Riserva Borsacchio".

Dopo 5 giorni di ricerche stamane il triste ritrovamento e la fine di ogni speranza per i suoi cari.

Arrestata dalla Polizia di Stato M.S., 52 anni, pregiudicata e con precedenti anche per reati in materia di stupefacenti. Telecamere e cancelli a protezione della sua abitazione.