Lunedì 15 Luglio 2024

Cronaca

Esplosione bungalow a Martinsicuro, trasferito a Cesena il manutentore rimasto ustionato

04/06/2024 - Redazione AbruzzoinVideo
Esplosione bungalow a Martinsicuro, trasferito a Cesena il manutentore rimasto ustionato

Forse a causare l'esplosione una fuga di gas e la successiva accensione di una sigaretta

E’ stato trasferito al centro grandi ustioni di Cesena l’operaio manutentore di 43 anni di Martinsicuro rimasto gravemente ferito dall’esplosione avvenuta il 2 Giugno 2024 all’interno di un bungalow di un camping.

Per l’’uomo, che ha riportato serie ustioni di primo e secondo grado e volto e mani i medici dell’ospedale Mazzini di Teramo dove era stato subito trasportato dopo l'incidente, hanno disposto il trasferimento in una struttura specializzata. Secondo la ricostruzione dei vigili del fuoco, il 43enne era stato raggiunto da un’esplosione al suo ingresso nel bungalow del camping a causa di una fuga di gas. L’innesco e la successiva esplosione potrebbero essere stati causati dall’accensione di una sigaretta.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

La conoscenza con la vittima era nata sui social. L’uomo è ai domiciliari.

Le indagini, dirette dalla Procura della Repubblica di Pescara e condotte dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Penne, hanno permesso di raccogliere gravi elementi indiziari sul coinvolgimento dei due giovani in truffe perpetrate ai danni di anziani residenti nella provincia di Pescara, in particolare in episodi avvenuti nel comune di Penne lo scorso settembre

L’uomo è stato anche denunciato per evasione dagli arresti domiciliari

Le sorgenti quasi a secco, a cominciare da quella Del Verde la più importante, continuano a imporre alla Sasi chiusure programmate che coinvolgono un numero sempre maggiore di Comuni della provincia di Chieti.