Marted 02 Giugno 2020

Cronaca

Coronavirus, imprenditori scendono in campo a sostegno degli animali dello Zoo D'Abruzzo

30/03/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Coronavirus, imprenditori scendono in campo a sostegno degli animali dello Zoo D'Abruzzo

Luca Tosto compra 1150 biglietti da regalare ai dipendenti. Cosi gli animali dello Zoo della famiglia Bellucci non moriranno di fame

Dopo un primo sostegno fornito dalla Regione, in particolare a prendere in mano le redini della vicenda è stato da subito l'assessore Mauro Febbo, che tramite la protezione civile,nei giorni scorsi aveva provveduto ad assicurare una prima tranche di alimenti per sfamare gli oltre 250 animali dello Zoo D'Abruzzo, in gravi difficoltà dopo la mancata apertura a Marzo a causa dell'emergenza Coronavirus, ora arriva la solidarietà di alcuni imprenditori ed associazioni che hanno risposto con generosità all'appello lanciato dal titolare dello Zoo Mario Bellucci. Un appello accorato quello del patron sui social per chiedere aiuto, ma con grande dignità, invitando all’acquisto dei biglietti in prevendita. Bellucci, la moglie ed i suoi figli hanno creato questa bellissima realtà diversi anni fa, con sacrificio e soprattutto con l'amore e la passione verso gli animali, ed ora sono preoccupati fortemente per le loro sorti, ma anche per il destino dello Zoo, una realtà visitata ogni anno da migliaia di persone. Con la struttura chiusa e senza soldi non è possibile dare da mangiare tutti i giorni ad elefanti, tigri, giraffe, lemuri e le altre specie che abitano lo Zoo. L’assessore regionale Mauro Febbo ha preso a cuore la vicenda e si è appellato alla sensibilità di tutti ed in particolare del mondo imprenditoriale abruzzese, ed oggi è lui stesso a dare notizia di risposte importanti e concrete giunte a sostegno degli animali dello Zoo. "Mi preme ringraziare tutte le persone e le associazioni che si sono rese subito disponibili per risolvere la difficile situazione venutasi a creare all'interno dello Zoo D’Abruzzo di Rocca San Giovanni, ed in modo particolare ringrazio l'imprenditore Luca Tosto che ha risposto comprando 1.150 biglietti da regalare ai propri dipendenti". Dice Mauro Febbo che spiega come "ḧo cercato di aiutare lo Zoo veicolando l'SOS lanciato proprio dai custodi e dai lavoratori presenti all'interno del parco che, a causa dell'emergenza sanitaria, non hanno potuto riaprire ai visitatori provocando difficoltà alla gestione ordinaria dei 250 animali presenti che necessitano di cibo e cure. Qualche giorno fa il titolare dello Zoo, in un appello pubblico, ha chiesto non un contributo ma l'acquisto di un biglietto d'ingresso da utilizzare al momento della riapertura della struttura, Luca Tosto lo ha fatto con un gesto di grande solidarietà. Pertanto - conclude Febbo – rimane ancora aperto l'invito ad essere sensibili e continuare ad aiutare gli animali presenti all'interno dello Zoo d'Abruzzo”.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Grazie a trasferimenti statali ad doc attribuiti, l’Unione ha organizzato, senza costi aggiuntivi per i Comuni ed i propri cittadini, la sanificazione permanente degli ambienti che riguarderà gli immobili comunali, gli automezzi comunali, gli ambulatori medici, le chiese, fino agli operatori del territorio.

Intervistati oltre mille riders operanti per le piattaforme virtuali del food delivery

I carabinieri in borghese lo hanno pedinato e sottoposto a controllo scovando la droga nella sua auto