Lunedì 25 Maggio 2020

Cronaca

Carabinieri Nas, mascherine con certificazioni false, denunciati titolari di una azienda teatina

19/05/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Carabinieri Nas, mascherine con certificazioni false, denunciati titolari di una azienda teatina

Ancora mascherine irregolari in commercio e ancora sequestri da parte dei Carabinieri dei Nas che proseguono nell’incessante attività di controllo volta a porre fine alle condotte illegali di commercianti truffaldini.

È ciò che è successo al Nas di Pescara che, nel corso di una consueta ispezione presso una azienda del teatino, si è imbattuto nella vendita di mascherine facciali classificate come dispositivi di protezione individuale ma che, all’attento esame dei militari, hanno destato dubbi sull’effettiva qualità della merce. I successivi accertamenti hanno dato ragione all’intuito dei Nas che hanno verificato la non conformità delle mascherine ai requisiti essenziali di sicurezza previsti dall’attuale normativa. Le mascherine infatti, oltre a non presentare la marcatura CE, erano provviste di una falsa certificazione di conformità rilasciata da un ente con sede nel Mantovano. Le mascherine sottoposte a sequestro sono state 3.400 e i titolari della ditta sono stati denunciati alla competente Procura della Repubblica. 

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Soddisfazione di Fsp Polizia: “Non eravamo inopportuni a muoverci per la salute dei colleghi”

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 1168, con una diminuzione di 11 unità rispetto a ieri.

I militari del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Pescara, a seguito di missioni di volo e mirata attività di polizia giudiziaria per la tutela del patrimonio ambientale e controllo del territorio, hanno eseguito un intervento nel Comune di Crecchio (CH), individuando un’area con numerosi autoveicoli fuori uso e abbandonati sul terreno vegetale.

In Abruzzo, dall'inizio dell'emergenza, sono stati registrati 3220 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, dall'Istituto Zooprofilattico di Teramo, dall'Università di Chieti e dal laboratorio dell'ospedale dell'Aquila.