Marted 25 Giugno 2024

Cronaca

Bomba, cade in un canale con il monopattino e resta tutta la notte bloccato, ferito ucraino

29/08/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Bomba, cade in un canale con il monopattino e resta tutta la notte bloccato, ferito ucraino

Un suo connazionale ha avvertito i carabinieri di Atessa che lo hanno individuato e soccorso insieme ai sanitari del 118

Un cittadino ucraino di 41 anni è stato ritrovato ferito e frastornato nelle prime ore di domenica mattina, 27 agosto, dopo essere rimasto intrappolato in un canale d'acqua durante la notte a Bomba. L'uomo è stato individuato dai carabinieri a seguito di una segnalazione da parte di un suo connazionale.

L'uomo ha raccontato ai militari della compagnia di Atessa di essere giunto sul lungolago in auto con un amico sabato sera. Dopo aver parcheggiato, ha deciso di utilizzare un monopattino per recarsi a Pietraferrazzana per acquistare sigarette e successivamente prendere una pizza.Mentre stava tornando verso il luogo d'incontro con l'amico, è avvenuto l'incidente. L'uomo ha perso improvvisamente il controllo del monopattino ed è caduto all'interno di un canale d'acqua. Incapace di uscirne autonomamente, ha trascorso l'intera notte all'aperto, finché non è stato notato da un passante la mattina successiva. Le autorità sono state prontamente informate e i carabinieri hanno provveduto a prestare soccorso all'individuo, che è stato poi trasportato in ospedale per ricevere le cure necessarie per le ferite riportate e l'esposizione alle condizioni climatiche durante la notte.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

A perdere la vita schiantandosi con la sua moto contro un palo della luce Lorenzo Giangiacomo. La tragedia scuote la comunità.

Una squadra dei Vigili del Fuoco del Comando di Teramo è intervenuta questa mattina nei pressi di Casale San Nicola, nel comune di Isola del Gran Sasso, per soccorrere una vitella in difficoltà.

Sono 14 gli indagati accusati di reati gravissimi tra i quali associazione di tipo mafioso armata, omicidio plurimo, concorso esterno in associazione mafiosa, estorsione e coltivazione di sostanze stupefacenti.

I militari del R.O.A.N. di Pescara in collaborazione con la Tenenza di Ortona hanno individuato un sito al cui interno era presente una carrozzeria abusiva priva di autorizzazioni per la gestione dei rifiuti speciali nonché della prevista abilitazione per l’emissione di fumi in atmosfera.