Giovedì 06 Agosto 2020

Attualità

Bonifica di Bussi, incontro stamane presieduto dal governatore Marsilio

05/05/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Bonifica di Bussi, incontro stamane presieduto dal governatore Marsilio

La priorità è che si autorizzi l'inizio dei lavori per la bonifica definitiva e totale dell'area

Si è svolto questa mattina, a Palazzo Silone a L'Aquila, un incontro sulla questione della bonifica dei terreni inquinati di Bussi. All'incontro con il presidente della Regione, Marco Marsilio, hanno partecipato il sindaco di Bussi, Salvatore La Gatta, l'assessore con delega ai Rifiuti, Nicola Campitelli, e il consigliere Fabrizio Montepara, componente della Commissione speciale per il sito di Bussi. Il presidente Marsilio ha voluto fare il punto della situazione dopo i passaggi che sono seguiti alla sentenza con cui il Consiglio di Stato ha riconosciuto Edison quale soggetto responsabile del grave disastro ambientale. Dopo la diffida del Comune di Bussi nei confronti del Ministero e quella successiva, da parte del Ministero dell'Ambiente nei confronti di Edison, la priorità è che si autorizzi l'inizio dei lavori per la bonifica definitiva e totale dell'area, le discariche cosiddette "2A" e "2B". Solo il completo risanamento del sito potrà restituire ai territori interessati nuova vita recuperandola per altri tipi di reindustrializzazione. "La Regione ha espresso la piena sintonia con l'amministrazione comunale di Bussi sulle problematiche inerenti la bonifica. Bonifica che non significa solamente messa in sicurezza ma intervento radicale così da consentire il riutilizzo successivo dei terreni con una nuova destinazione. Inoltre, la Regione e il Comune di Bussi esprimono forte preoccupazione per la scelta del Ministero dell'Ambiente di consentire a Edison di presentare un progetto alternativo di bonifica, che comporterebbe l'inevitabile allungarsi dei tempi, mentre la discarica continua a inquinare. La richiesta che Regione e Comune reiterano al Ministero è di affidare subito i lavori già appaltati, addebitandone il costo in danno a Edison, dando immediato avvio alla bonifica. I 50 milioni di euro che, con apposita legge, il Ministero dell'Ambiente ha messo a disposizione dovranno quindi servire per le opere successive a quelle di bonifica", ha commentato il presidente Marsilio.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Prima fase dei lavori dell’Autorità di sistema portuale per il ripristino della massicciata che protegge la banchina commerciale. Incarico affidato alla ditta Ne.co Costruzioni per un quadro economico di 800 mila euro con lavori programmati nel 2021 per un altro milione di euro.

Il Ministero, quotidianamente, pubblica numerose faq, cambiando continuamente le regole in corsa, generando confusione, ansie e giuste preoccupazioni.

E' il frutto di una rete solidale delle Acli sul territorio per aiutare le persone in difficoltà economica a causa dell'emergenza Covid19