Domenica 05 Luglio 2020

Attualità

Al via la raccolta alimentare di solidarietà del Movimento animalista Abruzzo

03/12/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Al via la raccolta alimentare di solidarietà del Movimento animalista Abruzzo

Il cibo donato verrà destinato ad aiutare chi in difficoltà economica non riesce a a mantenere i propri compagni a quattro zampe, le persone che assistono randagi e colonie feline con mezzi

Il Movimento Animalista Abruzzo, in collaborazione con la LE.I.D.A.A.- Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente, ha organizzato uno straordinario week end di solidarietà nelle quattro province Abruzzesi. Il cibo donato verrà destinato ad aiutare le persone in stato di momentanea difficoltà a mantenere i propri compagni a quattro zampe, e a quei cittadini che generosamente si prodigano in aiuto dei randagi e delle colonie feline unicamente con mezzi propri. La sezione di Pescara del Movimento Animalista sarà presente sabato 7 dicembre, dalle ore 9,00 alle ore 20,00, presso il Pet Store Conad di via Elettra 26 (zona stadio).

 

“Sono certa– afferma Norma Di Pentima, responsabile per la provincia di Pescara del movimento creato dall’ on Michela Vittoria Brambilla – che, nel fare acquisti per sé o per i propri piccoli amici, i clienti del punto vendita dove si svolge la nostra raccolta non dimenticheranno i cani, i gatti e in generale tutti gli altri animali domestici che non hanno la fortuna di vivere in una famiglia, o che ne hanno già una che pur amandoli non può adeguatamente provvedere a loro perché in condizioni di momentanea difficoltà economica. "

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Pescara Cani

Potrebbero interessarti

Un gruppo di volontari ha raccolto 10 quintali di tappi di plastica grazie ai quali ha potuto acquistare la sedia a rotelle consegnata stamane al primario del reparto dottoressa Marisa Diodato.

Valutati interventi da eseguire su alcune strutture e l'acquisto di arredi scolastici. C'è molto da fare per organizzare la ripresa a settembre.

Il comandante della polizia penitenziaria ha voluto ringraziare gli uomini e le donne del Corpo per il lavoro svolto durante la fase 1 dell’emergenza sanitaria. Nonostante le preoccupazioni legate al contagio del virus ed alle tensioni negli altri istituti d'Italia sono riusciti a garantire l’ordine e la sicurezza.

Gli interventi sono finalizzati ad aumentare la qualità della vita degli assegnatari delle abitazioni di Edilizia Residenziale Pubblica, che hanno familiari con disabilità.