Giovedì 30 Giugno 2022

Un’intera giornata per fare il punto sulle acque del Parco Marino Lunedì 31 luglio a Torre Cerrano

29/07/2017 - Redazione AbruzzoinVideo

Con il Workshop di lunedì prossimo, che farà il punto sulla qualità delle proprie acque, l’Area Marina Protetta si pone ancora una volta come punto di riferimento scientifico per l’intero Abruzzo.  

Un’intensa giornata di lavoro e di confronto che si aprirà in mattinata (ore 10) con la conferenza stampa di Goletta Verde nel corso della quale verranno presentati alla stampa i dati del monitoraggio delle acque lungo le coste abruzzesi. Alla conferenza prenderanno parte, oltre ai rappresentati dell’AMP, anche l’assessore all’Ambiente Mario Mazzocca e l’assessore all’Agricoltura Dino Pepe.

 

 

Nel pomeriggio, oltre ad una serie di attività che verranno allestite dalle Guide del Cerrano, gli esperti dell’AMP illustreranno (nella saletta al terzo piano di Torre Cerrano) i progetti volti alla salvaguardia delle acque fluviali e marine. Tra questi il più ambizioso è sicuramente il WAQUA- WAter QUality Assessment for Marine Protected Areas (MPA), di IMAA e CNR, un progetto in via di predisposizione per una candidatura europea che attraverso un monitoraggio biologico collegato alla osservazione via satellite della superficie marina punta ad individuare lo stato delle acque marine in maniera accurata, tracciabile, sostenibile e accessibile a tutti.

 

 

Si farà anche il punto sul contratto di fiume avviato con i comuni di Atri, Pineto e Silvi e Carlo Cerrano,Università Politecnica delle Marche, presenterà il tema del miglioramento della capacità di filtrazione e purificazione delle acque da parte dei fondali marini laddove il loro ecosistema resti sostanzialmente indisturbato. Il cosiddetto "Effetto Riserva".

 

A seguire si svolgerà una Tavola Rotonda, sulla terrazza di Torre Cerrano, con gli esperti e con i rappresentanti delle amministrazioni interessate tra cui il Direttore dell'ARTA, l'Arch. Francesco Chiavaroli, il consigliere Regionale delegato Luciano Monticelli e i sindaci dei Comuni.

CONDIVIDI: