Sabato 19 Ottobre 2019

Politica

Rifiuti: Campitelli, "Marcozzi fa solo disinformazione. Priorità della Giunta economia circolare e ‘rifiuti zero’"

07/10/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Rifiuti: Campitelli, "Marcozzi fa solo disinformazione. Priorità della Giunta economia circolare e ‘rifiuti zero’"

"La consigliera Sara Marcozzi fa solo disinformazione e strumentalizza un’intervista al Presidente Marsilio per inventare di sana pianta la notizia che qualcuno vorrebbe realizzare inceneritori in Abruzzo.

La politica dei rifiuti della Giunta Marsilio, come lo stesso Presidente ha spiegato nel corso di quella stessa intervista (che Marcozzi o non capisce o fa finta di non capire), è tesa a sviluppare l’impiantistica e le pratiche necessarie a superare la politica delle discariche sulla quale oggi si regge il ciclo abruzzese, a perseguire la logica del riciclo, della riduzione a monte, del riuso e dell’economia circolare, avendo come riferimento culturale e scientifico il modello ‘Rifiuti Zero’ sperimentato nei paesi più sviluppati". E' quanto dichiara l’assessore con delega ai Rifiuti, Nicola Campitelli, rispondendo alle recenti affermazioni della consigliera regionale, Sara Marcozzi. "Lo faremo - ha proseguito Campitelli - senza però inseguire demagogicamente posizioni velleitarie e irrealistiche, come fa la sindaca Raggi a Roma, capace di sciorinare, come la Marcozzi ,una bella sfilza di no, salvo poi pregare in ginocchio le altre Regioni d’Italia e del mondo (Abruzzo compreso) di trattare e smaltire i rifiuti che non sa gestire. Magari facendoli bruciare in qualche ‘'inceneritore' lontano dagli occhi dei suoi elettori. Una volta sviluppate al massimo le potenzialità della raccolta differenziata e del riciclo, si porrà il tema di come smaltire il residuo, che andrà quantificato e programmato, e solo su quel residuo il presidente Marsilio non ha escluso - con pragmatismo e buon senso - un'eventualità legata alla termovalorizzazione".

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

“Il Tribunale di Lanciano deve rimanere a pieno titolo, come fatto fino ad ora, nella partita di deroga alla chiusura dei presidi della giustizia sui territori. Lo dobbiamo fare insieme a Vasto, portando avanti il progetto di specializzazione dei presidi, lo dobbiamo fare nella intesa tra le avvocature e tra le amministrazioni comunali”

“La battaglia per salvare il tribunale di Lanciano si deve muovere sul piano tecnico e su quello politico, non basta dire laconicamente che c’è un progetto per un tribunale unico di Lanciano e Vasto dislocato nei due territori, bisogna andare preparati il prossimo 21 ottobre all’incontro con la commissione ministeriale, ma questa amministrazione ancora una volta dà dimostrazione di approfondire poco e malamente il problema e di non avere una visione univoca interna”.

"Abbiamo assistito a una vera e propria gara tra Lega e Fratelli d'Italia a chi manifestava il voto più di estrema destra oggi in Consiglio regionale, spacciandolo per attenzione alle norme di sicurezza", così il Capogruppo Silvio Paolucci e i Consiglieri del Gruppo Pd Antonio Blasioli e Dino Pepe, sull'approvazione delle modifiche alla legge regionale n.96/1996 che regola la gestione e l'assegnazione delle case popolari in Abruzzo.

E' stata approvata a maggioranza la legge di iniziativa della giunta regionale che modifica le norme per l'assegnazione e la gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e per la determinazione dei relativi canoni di locazione.