Sabato 23 Settembre 2023

Politica

Alberto Bagnai alla 61° edizione della Fiera dell’alAgricoltura di Lanciano

16/04/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Alberto Bagnai alla 61° edizione della Fiera dell’alAgricoltura di Lanciano

“Sovranita’ alimentare non significa autarchia, ma liberta’ di scelta consapevole"

“Il grande successo della 61a edizione della Fiera nazionale dell’agricoltura di Lanciano premia il lavoro del nuovo presidente di Lancianofiera, Donato Di Campli, e testimonia il grande interesse del pubblico verso un settore cruciale per la sovranità alimentare e la transizione ecologica del Paese”. E’ quanto ha affermato il deputato e responsabile economico della Lega, Alberto Bagnai, a Lanciano, in occasione del tavolo tecnico “Compost di qualità, una risorsa locale a chilometro zero, dal rifiuto umido della comunità, un esempio lungimirante di economia circolare che qualifica il territorio”. 

“Sovranità alimentare non significa autarchia”, ha spiegato Alberto Bagnai, “ma libertà di scelta consapevole da parte dei consumatori, con una rinnovata attenzione ai territori e ai loro prodotti. Rifiutiamo l’approccio ideologico con cui Bruxelles propugna i cibi sintetici, cioè la sovranità delle grandi multinazionali e della loro produzione massificata. Su questo, come sui tempi e i modi della transizione ecologica, promettiamo attenzione, per contrastare richieste irragionevoli formulate da istituzioni sovranazionali più sensibili alle attività di lobbying che alla voce dei territori”.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Lanciano Alberto Bagnai

Potrebbero interessarti

Il sottosegretario al Ministero dell'Interno "Si tratta di un contributo voluto e introdotto nel 2018 dall'allora ministro Salvini che consente alle amministrazioni locali di investire sui sistemi di videosorveglianza

"Uomo di scienza, studio, competenza e di azione, come dimostrato non solo nella sua carriera accademica".

Il deputato abruzzese di Fratelli d’Italia: un salto in avanti da un punto di vista culturale, riconoscendolo come un asset imprescindibile.

Santilli: Un atto dovuto, ma soprattutto voluto, per mantenere la linea della trasparenza che ha sempre contrassegnato la mia esperienza e il mio impegno per Pescara e per i pescaresi.