Mercoledì 23 Ottobre 2019

Miscellanea

TECNOLOGIE MUSICALI AVANZATE AL LICEO MIBE Inaugurata l’aula di ultima generazione

12/02/2019 - Redazione AbruzzoinVideo

Il Liceo Artistico Musicale e Coreutico “Misticoni-Bellisario” di Pescara si configura come polo artistico culturale sempre più all’avanguardia sul nostro territorio e da oggi si arricchisce di un nuovo spazio per lo studio e la creatività: un’aula di tecnologie musicali, specifica per le materie di indirizzo, di ultima generazione.

In ordine cronologico, si tratta della terza aula di questo genere realizzata in Abruzzo ed è dotata di computer tutti collegati al computer master del docente. Ogni computer è dotato di software specifici per l’audio, l’editing e il mixaggio, ha scheda audio esterna e un dispositivo controller midi all’avanguardia.

Inaugurata alla presenza del Dirigente Scolastico, Prof.ssa Raffaella Cocco, è stata una cerimonia partecipata da docenti e alunni che si sono esibiti in performance musicali di raro virtuosismo, come quella del violoncellista Corrado Cieri della classe 2A, allievo di Gianluigi Fiordaliso, docente concertista pluripremiato, accompagnato dal prof. Marco Colacioppo al piano, e della cantante Aurora Gambone di 1A. A seguire un quartetto di fiati della classe 3A, composto da Ylenia Ametta, Stefano Antonini, Thomas Di Rado e Federica Giusti, ha eseguito un brano di Astor Piazzolla e uno di Debussy.

Il tenore prof. Nunzio Fazzini ha concluso la cerimonia intonando un canto e invitando tutti ad unirsi a lui.

L’aula oggi inaugurata sarà utilizzata per la materia di Tecnologie Musicali e per la composizione di musica elettronica nonché per le lezioni di Tac - teoria analisi e composizione e grazie alle tecnologie gli alunni impareranno a utilizzare il software specifico invece di scrivere l’armonia col foglio e la penna.

Tutto lo staff del Liceo Misticoni Bellisario, docenti ed ATA, e il tecnico Nicola Antonucci, ha lavorato con tenacia e determinazione al fine di arrivare a questo traguardo importante per la formazione di qualità degli studenti.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti