Venerdì 26 Febbraio 2021

Miscellanea

Fossacesia, il comandante dei carabinieri di Ortona Grella incontra il sindaco Di Giuseppantonio

04/12/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Fossacesia, il comandante dei carabinieri di Ortona Grella incontra il sindaco Di Giuseppantonio

Affrontato il tema della sicurezza nei territori di competenza della Compagnia di Ortona e la massima fiducia dei sindaci nei confronti del lavoro di prevenzione e repressione di episodi di criminalità da parte dei militari dell'Arma.

l nuovo comandante della Compagnia dei Carabinieri di Ortona, Luigi Grella, ha fatto visita in questi giorni alla Stazione dei Carabinieri diretta dal maresciallo Tommaso Panico, ed al Sindaco di Fossacesia,Enrico Di Giuseppantonio. Il comandante Grella, 45 anni, originario di Avellino, che dalla fine dello scorso settembre ha preso il posto del Colonnello Roberto Ragucci, che ha diretto la Compagnia di Ortona per 5 anni, proviene da Fano, dove ha comandato negli ultimi tre anni il Nucleo Operativo e Radiomobile. “Un incontro molto importante e proficuo – sottolinea il Sindaco Di Giuseppantonio -, durante il quale abbiamo affrontato il tema della sicurezza. La Stazione di Fossacesia, che ha competenza anche sui centri di Rocca San Giovanni, Mozzagrogna e Santa Maria Imbaro, riveste un ruolo strategico vuoi per la presenza di molte aziende, per il turismo, vuoi anche perché è attraversato da numerose vie di comunicazione. Ho quindi chiesto al Comandante Grella la necessità di potenziare la nostra Stazione, che ha un territorio vasto ed importante. Ho ribadito la totale fiducia, anche da parte dei sindaci Gianni Di Rito, Tommaso Schips, Maria Giulia Di Nunzio, nei confronti dei carabinieri che svolgono sempre un servizio efficiente per la sicurezza e per il bene comune delle nostri cittadini."

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Cinque i percorsi stabiliti, uno per ogni istituto scolastico.

Domani 28 gennaio (ore 10:30) seminario gratuito online rivolto a professionisti e addetti ai lavori

Grazie ad un agricoltore di Montenerodomo che ha continuato a coltivarla ed al ruolo strategico del Parco della Maiella è stata oggetto di studi e di ricerche. Ora potrà essere tutelata.

Il laboratorio ludico-motorio che favorisce la coordinazione dei bambini che frequentano l'asilo nido Bamby