Marted 05 Luglio 2022

Miscellanea

Bolognano, il coniglietto Codi torna in paese, trovato grazie a una rete di solidarietà

09/06/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Bolognano, il coniglietto Codi torna in paese, trovato grazie a una rete di solidarietà

Il sindaco: Il piccolo grande universo del paese è anche questo, fatto di aneddoti e istanti lieti che segnano le giornate della Comunità

“Una storia a lieto fine, quella del coniglietto Codi, mascotte di Piano D’Orta, scomparso 20 giorni fa e tornato ieri tra le braccia della sua proprietaria, Katia De Santis, dopo essere stato rinvenuto ad Ortona. E’ stato cercato, invano, ovunque, anche grazie ad una rete di solidarietà subito scattata per la ricerca del piccolo amico peloso. Nessuno poteva immaginare che fosse finito fuori provincia, in una località di mare: un passante, credendo che si trattasse di un animale libero, lo prese con se.

Ma come accade in una favola, era destino che Codi dovesse tornare dalla sua mamma umana. Un uomo di Ortona, infatti, che lavora nel territorio di Bolognano, si è rivelato prezioso: quando ha visto il coniglietto con un suo concittadino e ben sapendo della scomparsa di Codi da Piano D’Orta, non ha esitato ad indagare circa la provenienza dell’animale e si è premurato di portarlo direttamente a me. Ho prontamente rintracciato la proprietaria la quale per la gioia ha realizzato sul momento un evento festoso, nel suo locale, soprattutto per i bimbi presenti, felicissimi di poter tornare a giocare con Codi, finalmente tornato tra loro. Il piccolo grande universo del paese è anche questo, fatto di aneddoti e istanti lieti che segnano le giornate della Comunità. Per questo, la storia di Codi vale la pena raccontarla”. Così il sindaco Guido Di Bartolomeo che ha voluto dare risalto a questa storia di un piccolo esserino ritrovato grazie alla importante solidarietà dei cittadini del suo comune.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Provincia di Pescara

Potrebbero interessarti

Si conferma anche quest’anno il successo della Befana del Vigile, iniziativa di solidarietà organizzata dal Comando di Polizia Municipale, guidato da Nicolino Casale.

Sull’intero complesso dello stadio di proprietà del Comune insistono vincoli che ne affermano la valenza storico-architettonica.

I caschetti sono ispirati al copricapo che i pompieri indossano in servizio e sono stati realizzati da due volontari Vigili del Fuoco del distaccamento di Montesilvano

È stato previsto di istituire una tariffa unica regionale da porre a carico dei professionisti che presentano l’Attestato di Prestazione Energetica