Mercoledì 18 Maggio 2022

Eventi

SANGRITANA: IL CENTENARIO PORTA CON SE' IMPORANTI PROGETTI

26/04/2012 - Redazione AbruzzoinVideo

26 APRILE 2012. La Ferrovia Adriatico Sangritana Spa ha presentato, questa mattina, l'Aquilotto, un treno destinato alla tratta Sulmona - Carpinone, lasciata scoperta da Trenitalia. Il piano industriale che candida la società di trasporti frentana a coprire la tratta, è stato illustrato questa mattina nella Sala Polivalente della Sangritana in un convegno alla presenza degli assessori ai Trasporti delle regioni Abruzzo e Molise, dei presidenti delle province di Chieti, L'Aquila e Isernia, dei presidenti dei parchi nazionali d'Abruzzo, Lazio e Molise e della Majella, oltre ai sindaci dei territori interessati. La tratta è stata dismessa il 12 dicembre scorso da Trenitalia perché improduttiva. Sangritana intende coprire
i centotrenta chilometri di strada ferrata non elettrificata proprio con l'Aquilotto, riammodernato per un costo di circa trecentomila euro e a "trazione diesel". I costi annui per la copertura della tratta tutti i giorni dell'anno ammontano a circa tre milioni e mezzo di euro, come confermato dal Presidente del cda di Sangritana Spa, Pasquale Di Nardo, ai nostri microfoni: "Al progetto sono interessate le due regioni, le tre province i due parchi e gli abitanti di quei posti - ha sottolineato Di Nardo - la nostra è la Regione verde d'Europa e i luoghi attraversati da quella tratta sono spettacolari e molto attraenti per i turisti. Attendiamo le autorizzazioni da Rfi per utilizzare i binari, dopo di che siamo pronti a partire".

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

L'Ordine delle Professioni Infermieristiche della provincia di Chieti ha riavviato, con il gruppo di formazione, le attività di formazione di Educazione Continua in Medicina

Ancora una data inedita per spegnere ben 60 candeline, dopo quella che dal presidente Ferrante è stata definita la fiera della “ripartenza” che si è svolta lo scorso settembre, i cancelli di Lanciano fiera tornano ad aprirsi il prossimo 20 maggio, giorno dell'inaugurazione ufficiale prevista nell'area esterna

Quest'anno il concorso si estende anche alle Medie. Restano invariati i compiti per gli alunni della Primaria mentre i più grandi dovranno cimentarsi con foto o con video.

Saglietti, Gentile e Masturzo portano la grande fotografia a Lanciano. Dopo due anni di stop causati dalla pandemia, Lanciano (Ch) torna ad essere la casa della fotografia.