Sabato 21 Maggio 2022

Eventi

Primo maggio a Chieti, torna la Festa del Lavoro con i sindacati, concertone a piazzale Marcone con Morgan & Andy dei Bluvertigo

24/04/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Primo maggio a Chieti, torna la Festa del Lavoro con i sindacati, concertone a piazzale Marcone con Morgan & Andy dei Bluvertigo

L’Amministrazione comunale: “Con gli eventi produciamo lavoro per la città"

Presentata stamane la giornata del Primo Maggio a Chieti, che vedrà la sinergia fra Amministrazione comunale e sindacati e un concertone che avrà come sede piazzale Marconi.

Alla conferenza il sindaco Diego Ferrara con il vicesindaco e assessore agli Eventi Paolo de Cesare, l’assessore al Commercio Manuel Pantalone, i rappresentanti sindacali di CGIL e Cisl Manuela Primiterra e Beniamino primavera, i consiglieri comunali che hanno collaborato alla realizzazione della giornata, Paride Paci, Edoardo Raimondi, Damiano Zappone, Valerio Giannini, Alberta Giannini ed Enzo Ginefra, presente anche il direttore artistico Emanuele La Plebe Cellini.

“La Festa del Lavoro è un appuntamento simbolico e storico – così il sindaco Diego Ferrara – Abbiamo voluto investire su questa ricorrenza, per tornare ad animare l’economia della città e la sua funzione aggregatrice. Due anni di stop sono stati duri e in molti casi letali anche per la nostra economia, com’è accaduto la scorsa estate e a Natale, con un minimo impiego di risorse che trovano copertura nei capitoli del bilancio comunale del settore, riusciremo ad ottenere un moltiplicatore importante per la città, le attività economiche e l’attrattività che Chieti deve avere e mantenere per l’Abruzzo e non solo. Un evento che celebra anche un riuscito lavoro di squadra e l’esigenza di sostenere il settore dell’intrattenimento che è rimasto a lungo fermo, producendo lavoro utile a rimettere in carreggiata la città e la comunità teatina”.

“Abbiamo lavorato per onorare questo evento e renderlo di riferimento per l’Abruzzo e oltre, perché dopo Roma e Taranto sarà il concerto di riferimento per il centro Italia – aggiunge il vicesindaco e assessore agli Eventi, Paolo De Cesare – Un lavoro sinergico, che unisce la Cultura al Commercio e rivitalizza una delle piazze della nostra città, quella di Chieti Scalo, che vogliamo far crescere, creando indotto a tutta la zona commerciale. Svolto in sinergia anche con l’assessorato ai rapporti con i sindacati, che sono per noi interlocutori importanti e compagni di viaggio e con il loro patrocinio animeranno la giornata soprattutto sulle tematiche del lavoro. E poi la squadra composta dai consiglieri comunali che sono stati tramite con i gruppi che si esibiranno prima del concerto serale, che ringraziamo, perché le scelte fatte sono di grande qualità. Morgan e Andy sono due artisti con una storia importante alle spalle e un orizzonte fatto di ricerca e produzione, sono certo che il sapranno riempire di musica il nostro palco e rendere speciale la serata, che sarà presentata da Alessandra Relmi, giovane attrice abruzzese di cui sentiremo sempre più parlare. Tornerà una parziale isola pedonale dalla ex Cassa di risparmio fino alla stazione, a giorni presenteremo l’ordinanza con la Polizia Municipale. Il concerto sarà l’inizio del cartellone del Maggio Teatino che riempirà di eventi la città fino al 19 giugno, con la partecipazione di tantissime realtà culturali, artistiche e musicali. Stiamo lavorando anche per riattivare la Festa del santo Patrono, portando un grandissimo evento nel centro storico della città in occasione dell’11 maggio”.

“Forse per la prima volta dopo lungo tempo Chieti vivrà un Primo maggio in grande – aggiunge Manuel Pantalone - Con gli artisti che verranno e i giovani che animeranno il palco in attesa di Morgan e Andy si avvera un concertone senza precedenti, che ha non solo un significato simbolico di rinascita e di speranza, ma concretizza un lavoro di squadra finalizzato a fare degli eventi un’occasione di crescita per la città”.

“Come CGIL siamo molto lieti di essere parte di questa Festa – aggiunge Manuela Primiterra, della Camera del lavoro di Chieti – ci preme ringraziare l’Amministrazione perché con questo concerto agevoliamo la ripresa del lavoro, soprattutto quello che muove gli eventi e che produce ricadute sul commercio e sull’economia della città. Il turismo è una macchina che traina i territori e che deve essere rimessa in moto e rivalorizzata. Per farlo bisogna investirci. Insieme dobbiamo evitare che i giovani fuggano dalla città e tornare a investire sul lavoro, ora più che mai”. “Abbiamo aderito a un impegno che ha una sua storica caratterizzazione nazionale – aggiunge Beniamino Primavera della Cisl - lo facciamo con piacere perché accade nella nostra città e provincia con un evento importante di cui non ricordo precedenti. C’è necessità di tornare su un tema complesso come quello del lavoro, restituirgli attenzione questo sia da parte della politica, sia da parte dell’opinione pubblica e della politica, perché senza l’interesse e la fattiva attività di questi mondi, non sarà possibile dare dignità e valore al lavoro”. “Qusta iniziativa vede coinvolte associazioni e gruppi musicali locali oltre a un nome di punta, come Morgan – aggiunge il consigliere Edoardo Raimondi - Per la prima volta Chieti vive un Primo maggio simile, commemorare è non solo ricordare in modo astratto, ma anche porre l’attenzione al tema del lavoro, noi lo facciamo concretamente, investendo sul lavoro e sulla musica una quota delle risorse comunali destinate alla Cultura e agli spettacoli, certi che i risultati arriveranno”.

“Avremo due artisti di livello nazionale che hanno scritto pagine della musica indipendente e alternativa in Italia – aggiunge Paride Paci - Chieti è riuscita ancora una volta, senza fare spese folli a creare eventi culturali di primissimo livello senza rinunciare alla sua vocazione e nel pieno rispetto del cammino di riequilibrio che ha intrapreso”. “Bella la scelta delle band giovani prima del concerto principale – così il consigliere Vincenzo Ginefra – segno del cambio di passo e che la città sta dando in questi mesi e della volontà che Chieti ha di aprirsi a nuovi impulsi che da qualche tempo si stanno dimostrando a pieno vantaggio della socialità e dell’economia”. “L’Amministrazione fa squadra, lo si fa sui progetti e non sulle chiacchiere, questo è un aspetto politico che ci vede vincenti anche rispetto a un’idea della città nuova e inclusiva – aggiunge Alberta Giannini – I progetti immateriali che incidono sul benessere concreto dei cittadini e devono trovare una via per riattivare tutte le funzioni”. “Abbiamo belle presenze anche prima di Morgan ed Andy – così Emanuele La Plebe Cellini – Ci sono i “Terza corsia” che in teatro si esibiscono con Andrea con Scanzi, il talento del chitarrista Daniele Mammarella fra i tre migliori del mondo, Ernest Lo, finalista al secondo festival di Musicultura; Galoni, cantautore di primordine per la scena underground italiana, insomma, dieci artisti originali su un palco unico oggi in Abruzzo “. “Il Primo maggio non graverà sulle tasche dei commercianti – così Valerio Giannini - ma anzi nasce per favorire le loro attività e anche per fare da apripista al cartellone di Maggio che sarà ricco di appuntamenti di qualità”.

“A Chieti il concertone d’Abruzzo e lo fa con un nome di spicco e associa importanti artisti giovani locali sia di Chieti, sia Abruzzesi – conclude Damiano Zappone – insomma un antipasto di un grande maggio teatino”.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Chieti

Potrebbero interessarti

L'Ordine delle Professioni Infermieristiche della provincia di Chieti ha riavviato, con il gruppo di formazione, le attività di formazione di Educazione Continua in Medicina

Ancora una data inedita per spegnere ben 60 candeline, dopo quella che dal presidente Ferrante è stata definita la fiera della “ripartenza” che si è svolta lo scorso settembre, i cancelli di Lanciano fiera tornano ad aprirsi il prossimo 20 maggio, giorno dell'inaugurazione ufficiale prevista nell'area esterna

Quest'anno il concorso si estende anche alle Medie. Restano invariati i compiti per gli alunni della Primaria mentre i più grandi dovranno cimentarsi con foto o con video.

Saglietti, Gentile e Masturzo portano la grande fotografia a Lanciano. Dopo due anni di stop causati dalla pandemia, Lanciano (Ch) torna ad essere la casa della fotografia.