Domenica 25 Settembre 2022

Ecologia e Ambiente

Il mare di Fossacesia gode di ottima salute "qualità delle acque eccellente"

15/08/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Il mare di Fossacesia gode di ottima salute "qualità delle acque eccellente"

Ottimi i risultati emersi dai controlli eseguiti dall'Arta nei punti previsti sul litorale di Fossacesia Marina

L’Agenzia Regionale per la Tutela dell’Ambiente (ARTA) ha reso noto gli ultimi risultati del monitoraggio delle acque di balneazione prelevate nei cinque chilometri di mare che bagnano Fossacesia.

I risultati dei controlli, eseguiti nei punti previsti sul litorale di Fossacesia Marina (nei pressi della foce del fiume Sangro, a sud dell’ex stazione delle Ferrovie dello Stato e nella zona centrale )sono risultati “eccellenti” alle analisi. "Sono risultati frutto di un ottimo lavoro che va avanti da anni in sinergia tra Comune, Sasi, Capitaneria di Porto, Regione ed altri Enti– ha detto in proposito il Sindaco, Enrico Di Giuseppantonio --. Uno sforzo condiviso, che mette al centro dell'attenzione l’importanza di avere la nostra balneazione sempre ad alti livelli e questo non può che inorgoglire in termini ambientali e di salute pubblica. La nostra città, che vive di economia turistica in prevalenza legata al mare, ha da parte nostra una costante attenzione e i risultati ci premiano, se è vero, come è vero, che Fossacesia è tra le località della Costa dei Trabocchi bandiera blu e con un'ottima presenza di turisti e di bagnanti”.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

I dati del primo report BIT Mobility illustrati questa mattina nel piazzale antistante Palazzo di Città

Gli impianti, che aumentano meno della media nazionale, sono quasi tutti ad energia solare. Il CRESA - Centro Studi dell’Agenzia per lo Sviluppo, Azienda Speciale della Camera di Commercio del Gran Sasso d’Italia ha pubblicato il quarto numero di Cresa Informa

La Stazione Ornitologica abruzzese presenta l'elenco dettagliato di cosa non è andato sul lato ambientale e naturalistico denunciando "plurime violazioni di prescrizioni e norme di pianificazione e tutela naturalistica".

"E la regione conferma l'obbligo di spostare il palco, ma tutto va avanti come se nulla fosse" denuncia la Stazione Ornitologica Abruzzese