Domenica 21 Aprile 2024

Cronaca

Violento nubifragio in provincia di Teramo, Vigili del fuoco al lavoro su 25 interventi

07/08/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Violento nubifragio in  provincia di Teramo, Vigili del fuoco al lavoro su 25 interventi

Forte pioggia colpisce Tortoreto, Alba Adriatica, Sant'Omero e Colonnella, squadre di soccorso mobilitate per affrontare allagamenti e danni.

Nel corso del pomeriggio odierno, un violento nubifragio ha colpito alcune zone della provincia di Teramo, costringendo i vigili del fuoco ad affrontare una serie di interventi urgenti. Sono stati registrati circa 25 interventi in totale, con le zone più colpite che includono i comuni di Tortoreto, Alba Adriatica, Sant'Omero e Colonnella.

Le squadre del Comando di Teramo, oltre ai Distaccamenti di Roseto degli Abruzzi e Nereto, si sono mobilitate per far fronte alla situazione. Gli interventi hanno compreso la necessità di prosciugare numerosi scantinati allagati, rimuovere alberi caduti su strade pubbliche e riparare tetti danneggiati dalle intense intemperie.

In particolare, il personale dei Vigili del Fuoco è stato impegnato presso il centro commerciale di Colonnella, dove copiose infiltrazioni d'acqua piovana dalla copertura hanno richiesto interventi immediati. La situazione è stata gestita con la massima prontezza e professionalità dalle squadre di soccorso, che hanno lavorato incessantemente per affrontare le conseguenze del nubifragio. Fortunatamente, in serata la situazione è rientrata nella normalità, ma l'impatto dei danni e degli allagamenti causati dalla forte pioggia è stato notevole.

 

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

La Corte d'Assise d'Appello dell'Aquila ha confermato la sentenza di ergastolo per Alessandro Chiarelli, un 31enne di Popoli (Pescara), accusato di aver ucciso con 17 coltellate il suo amico e vicino di casa, Fulvio Declerch, 54 anni, e di aver gettato il suo cadavere nel fiume Pescara.

Nella mattinata odierna il sindaco Diego Ferrara ha firmato una nuova ordinanza di interdizione e a tutela dell’incolumità pubblica, a causa del dissesto idrogeologico. L’atto riguarda il Condominio Bella Dormiente situato in via don Giovanni Minzoni.

Oggi, in Corte d'Assise a Lanciano, Francesco Rotunno, 65 anni, ha testimoniato riguardo al tragico evento che ha portato alla morte della madre, Cesira Bambina Damiani, 88 anni, avvenuto il 12 febbraio 2023 nella loro casa a Casoli (Chieti). Rotunno è accusato di aver strangolato la madre.

Fim, Fiom e Fismic esprimono un giudizio negativo su quanto emerso nel confronto di oggi al ministero a Roma