Mercoledì 29 Gennaio 2020

Cronaca

Truffa anziane per 85mila euro di biancheria, denunciata da carabinieri di Bucchianico

14/12/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Truffa anziane per 85mila euro di biancheria, denunciata da carabinieri di Bucchianico

La donna si presentava direttamente a casa delle vittime e dopo averne carpito la buona fede e l’amicizia, proponeva l’acquisto della propria merce.

Una donna piacente, educata, che entrava in empatia con le vittime: è stata descritta così la 59enne del frusinate denunciata ieri dalla Stazione Carabinieri di Bucchianico per truffa e minacce, che ha venduto capi di biancheria per 85.000 euro a tre donne del chietino. La donna si presentava direttamente a casa delle vittime, parlava con loro, ascoltando anche problemi personali per i quali poi sciorinava consigli. Dopo averne carpito la buona fede e l’amicizia, proponeva l’acquisto della propria merce: contratti su contratti, per i quali garantiva sconti eccezionali e pagamenti rateizzati in linea con le possibilità economiche delle acquirenti. Anche quando gli acquisti aumentavano perché arbitrariamente integrati con ulteriore merce oltre a quella ordinata e falsamente firmati, così come le somme dovute, la truffatrice offriva la soluzione: prestiti temporanei da restituire su una carta di credito privata intestata ad un’altra persona, risultata poi una delle amministratrici della società di vendita porta a porta. Una delle malcapitate, quando all’ennesimo contratto acceso era in ritardo con i pagamenti, ha ricevuto addirittura delle minacce. Non ci hanno messo molto i militari a individuare la responsabile, non nuova a episodi del genere, e a denunciarla alla Procura della Repubblica di Chieti.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Accertato dai Finanzieri della Stazione Navale di Pescara l’ennesimo episodio di abusivismo edilizio, questa volta all’interno del porto di Ortona (CH).

Un vasto Incendio sta interessando un terreno in territorio di Atessa nei pressi della zona industriale, lato fiume.

Quando i Carabinieri della Stazione di Chieti Scalo le hanno notificato l’ordine di carcerazione relativo a un furto del 2015 e per il quale dovrà scontare una pena di tre anni di reclusione, V.R.M., 34enne di Ortona, non ha fatto una piega.

L'uomo è stato affiancato da tre malviventi a volto coperto che lo hanno obbligato a cedergli il denaro.