Lunedì 17 Giugno 2024

Cronaca

Terribile incidente stradale sulla A14, muoiono l'atleta paralimpico Andrea Silvestrone e due suoi figli. Vivevano a Montesilvano

05/02/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Terribile incidente stradale sulla A14, muoiono l'atleta paralimpico Andrea Silvestrone e due suoi figli. Vivevano a Montesilvano

Ferito un terzo figlio adolescente. L'incidente è avvenuto in una una galleria nel tratto marchigiano dell'autostrada interessato da cantieri.

Tre vittime, un padre e due figli, un terzo figlio adolescente ferito. E' il bilancio di un incidente stradale avvenuto in direzione nord sull'A14 nella Galleria Castello a Grottammare (Ascoli Piceno).

Il campione paralimpico di tennis in carrozzina, Andrea Silvestrone 49 anni e due dei suoi tre figli, di 13 e 8 anni, sono morti in un tragico incidente stradale avvenuto sull'Autostrada A14, in direzione nord, della galleria Castello a Grottammare, in provincia di Ascoli Piceno. Il terzo figlio, un ragazzino di 12 anni, è rimasto ferito ed è stato trasportato in codice rosso all'ospedale Le Torrette.

Silvestrone era alla guida della sua auto quando per cause da chiarire è andato a scontrarsi frontalmente con un tir che sopraggiungeva dalla direzione opposta. L'incidente è a  venuto in un tratto critico dell'autostrada da tempo interessato da cantieri e nella galleria scenario del sinistro si viaggiava ad una corsia sola.

Silvestrone era un atleta paralimpico e campione di tennis. Viveva con la famiglia a Montesilvano ed era molto amato e conosciuto nello sport per persone diversamente abili, ma rappresentava anche un esempio di tenacia e coraggio per tanti giovani che incontrava nelle scuole dove veniva invitato per parlare della sua esperienza e della sua lotta. Aveva raggiunto nel 2017 il 36° posto nel ranking mondiale del tennis paralimpico. Sconvolta la comunità di Montesilvano dove aveva scelto di vivere e dove il sindaco ha proclamato il lutto cittadino.

 

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

C'è anche un'impresa con sede operativa a Vasto tra le 22 coinvolte nel gruppo delinquenziale scoperto dalle Fiamme Gialle di Treviso, dedito a truffe ai danni delle società di leasing. Le indagini, coordinate dalla Procura di Treviso, hanno portato alla denuncia di 30 persone Il gruppo proponeva beni industriali inesistenti alle società di leasing e non onorava i contratti.

Approvati Sub-Emendamenti per 7 Milioni di Euro, ma restano dubbi sui tempi di erogazione degli aiuti