Sabato 16 Ottobre 2021

Cronaca

Pescara, picchia un uomo e lo rapina per pochi spiccioli, la Polizia di Stato arresta tunisino

20/08/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Pescara, picchia un uomo e lo rapina per pochi spiccioli, la Polizia di Stato arresta tunisino

La vittima è stata aggredita la scorsa notte vicino alla stazione ed ha dovuto fare ricorso alle cure ospedaliere.

E' finito in ospedale per 20 euro un 49enne pescarese, aggredito e poi derubato ieri notte nei pressi della Stazione Centrale. Autore della rapina un 32enne tunisino con diversi precedenti per reati contro il patrimonio e la persona, poco dopo intercettato e arrestato dalla Polizia di Stato. Il 49enne, stava percorrendo insieme ad un amico l’interno di un vicino parcheggio quando il tunisino, armato di una bottiglia di vetro, lo ha colpito e derubato. E’ proprio l’amico a far scattare l’allarme, richiamando l’atenzione di una pattuglia che transitava in zona. Gli agenti sono riusciti a bloccare il tunisino, grazie anche alla nota diramata alle altre auto presenti sul territorio. L’immediata perquisizione ha dato esito positivo, in quanto nelle tasche del delinquente sono stati rinvenuti i proventi della rapina, circa 20 euro. In considerazione della flagranza del reato, è stato arrestato e condotto presso un istituto di pena, in attesa della convalida.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Pescara Polizia di Stato

Potrebbero interessarti

Si tratterebbe di omicidio suicidio. La coppia romena lascia un figlio che al momento della tragedia era a scuola

Emergenza interazioni tra delfini e attività umane nell’Adriatico. L'Area Marina Protetta Torre del Cerrano è partner del progetto europeo Life Delfi che mira a diffondere dissuasori acustici e modalità di pesca alternativa per ridurre le interazioni tra delfini e pesca professionale.

La vittima una 23enne di Pescara che sarebbe stata costretta dall'uomo ad un rapporto sessuale. Il camerunense è risultato già indagato per lo stesso reato commesso nel 2018 sempre a Pescara.