Venerdì 01 Luglio 2022

Cronaca

La Guardia di Finanza attiva “Drug market”, vasto piano d’azione contro il traffico di droga in tutta la provincia di Pescara

28/03/2022 - Redazione AbruzzoinVideo

Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Pescara inaugurano “drug market” mettendo la parola fine all’attività di spaccio di due cittadini italiani di Montesilvano.

Lei a casa organizza la vendita di quasi 100 grammi di hashish. Lui in macchina trasporta 7 panetti di marjiuana e nel suo appartamento ne nasconde altrettanti, per un totale di 2 kg di sostanza stupefacente. I due corrieri della droga non si conoscono tra di loro, ma hanno storie molto simili e che si concludono allo stesso modo.

Nel weekend appena trascorso, la Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Pescara, nelle vesti di entrambe le sue componenti, quella territoriale del Gruppo e quella specialistica del Nucleo di Polizia economico-finanziaria, attiva “Drug market”, vasto piano d’azione contro il traffico di droga in tutta la provincia, e cominciano l’opera mettendo la parola fine all’attività di spaccio di due cittadini italiani di Montesilvano.

La prima, sottoposta a perquisizione personale e domiciliare, viene sorpresa mentre vende droga ai clienti direttamente a casa, a ritmo ininterrotto, anche di notte, nonostante le numerose lamentele dei condomini. Una condotta reiterata la sua, tanto che sino a qualche giorno fa si trovava ancora agli arresti domiciliari per detenzione ai fini di spaccio. I militari della Guardia di Finanza di Pescara la denunciano nuovamente all’autorità giudiziaria locale e le sequestrano il bottino di hashish che, immesso sul mercato della droga, avrebbe fruttato quasi 1000 euro.

Il secondo viene fermato mentre si trova alla guida della sua autovettura. Quando i cani dell’unità cinofila fiutano la droga nascosta nel portabagagli, viene travolto da un evidente stato di ansia e agitazione. Incensurato, viene deferito all’autorità giudiziaria per spaccio, arrestato e portato in carcere. La perquisizione domiciliare restituisce 2 kg di marjiuana, per un valore economico di oltre 15 mila euro.

“Dall’operazione ‘Drug market’ con cui a gennaio abbiamo sequestrato 45 kg di marjiuana, bruciando un tesoretto illecito di mezzo milione di euro, siamo passati a un piano d’azione strutturato, con interventi mirati, basati sulla conoscenza del territorio” spiega il Colonnello t.ST Antonio Caputo, Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Pescara. “La nostra presenza è capillare in tutta la provincia: da Montesilvano a Città Sant’Angelo, da Lettomanoppello a Spoltore” continua Caputo e conclude: “L’obiettivo è duplice: disarticolare la filiera illegale della droga, bloccandone i flussi di approvvigionamento, e disinnescare l’ultimo fenomeno emergente in questo contesto: il welfare della criminalità. I corrieri sono quasi sempre lavoratori precari o addirittura disoccupati, comunque indigenti, ostaggi di povertà. Vivono in una condizione sociale svantaggiata e troppo spesso si rassegnano a un destino all’ombra dei pusher della droga, primi gestori della piazza di spaccio della provincia. Con il Gruppo e il Nucleo insieme, indaghiamo sinergicamente e senza sosta per ricostruire le dinamiche inerenti la gestione dell’attività di traffico di stupefacenti nelle aree del pescarese cui fanno capo numerosi pusher italiani e stranieri”.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

E' stato infatti il sindaco Carlo Masci a tagliare il nastro presso il cantiere che è stato affidato dall'Ater all'impresa Rad Service di Perugia.

La Polizia di Stato e Airbnb tornano a diffondere i consigli anti-truffa per prenotare la casa vacanza.

Aveva deciso di arrampicarsi insieme ad un amico sul Corno Piccolo percorrendo slegati la cresta nord est

Vittoriano Di Florio, 51enne di Villascorciosa di Fossacesia, affetto da depressione, si è allontanato da casa attorno alle 10 di oggi senza farvi ritorno