Marted 18 Giugno 2024

Cronaca

Paglieta, i carabinieri arrestano un 42enne, nella sua abitazione cocaina hashish e marijuana

09/06/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Paglieta, i carabinieri arrestano un 42enne, nella sua abitazione cocaina hashish e marijuana

La droga rinvenuta dai militari dell'Arma di Paglieta sia in auto che nell'abitazione dell'uomo

Mercoledì scorso, 7 giugno 2023, i Carabinieri del Nucleo Operativo di Atessa, con il supporto dei militari della Stazione Carabinieri di Paglieta, hanno effettuato un arresto in flagranza di reato di un uomo di 42 anni, residente a Paglieta, accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Durante un controllo stradale, successivamente esteso al domicilio del sospettato, è stata effettuata una perquisizione veicolare e domiciliare che ha portato al sequestro di 90 grammi di cocaina, 555 grammi di hashish e 71 grammi di marijuana. Sono stati rinvenuti anche attrezzi per il taglio, il peso e il confezionamento delle sostanze stupefacenti, tutti attribuibili al medesimo individuo. Al termine delle indagini, il presunto responsabile è stato riaccompagnato al suo domicilio con il regime di detenzione domiciliare, su disposizione del magistrato di turno della Procura di Lanciano. L'uomo dovrà affrontare un'udienza di convalida dell'arresto davanti al Giudice per le indagini preliminari presso lo stesso Tribunale, dove saranno valutate le misure cautelari da adottare.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Paglieta Carabinieri droga

Potrebbero interessarti

La Corte d'Assise di Lanciano ha emesso la sentenza per l'omicidio di Cesira Bambina Damiani, 88 anni, avvenuto a Casoli (Chieti) il 12 febbraio 2023. Francesco Rotunno, 65 anni, figlio della vittima, è stato condannato a 14 anni di reclusione.

C'è anche un'impresa con sede operativa a Vasto tra le 22 coinvolte nel gruppo delinquenziale scoperto dalle Fiamme Gialle di Treviso, dedito a truffe ai danni delle società di leasing. Le indagini, coordinate dalla Procura di Treviso, hanno portato alla denuncia di 30 persone Il gruppo proponeva beni industriali inesistenti alle società di leasing e non onorava i contratti.