Domenica 25 Febbraio 2024

Cronaca

Ortona, ubriaco minaccia con un coltello titolare di uno stand gastronomico, denunciato 48enne di San Vito Chietino

19/12/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Ortona, ubriaco minaccia con un coltello titolare di uno stand gastronomico, denunciato 48enne di San Vito Chietino

L'uomo,in preda ai fumi dell'alcol ha reagito dopo il diniego dell'esercente di servirgli una birra

I carabinieri della stazione di Ortona hanno denunciato in stato di libertà alla procura della Repubblica di Chieti per porto abusivo di armi e minaccia aggravata M.D.V., 48enne disoccupato di San Vito Chietino, già noto alle Forze di Polizia per diversi precedenti. L'uomo è stato anche contravvenzionato per ubriachezza e proposto al questore di Chieti per il rimpatrio con foglio di via obbligatorio a San Vito Chietino con divieto di ritorno ad Ortona.

La vicenda risale a ieri sera ed è avvenuta nel corso della manifestazione Dolcilandia, allestita nel weekend su corso V. Emanuele ad Ortona. L'uomo, in evidente stato di ubriachezza, si è avvicinato alla titolare di uno degli stand della manifestazione enogastronomica e le ha chiesto una birra, l'esercente, avendo notato che era ubriaco, ha ritenuto opportuno negargliela, un diniego che ha scatenato le ire del 48enne che ha estratto dalle tasche un coltello ed ha iniziato a minacciarla, a più riprese, per obbligare la donna a servirgli la bevanda alcolica. Sono intervenuti subito alcuni passanti che hanno contattato il 112 e nel frattempo hanno tenuto a bada l'aggressore fino all'arrivo di due pattuglie dei carabinieri, che lo hanno bloccato e quindi disarmato. il 48enne è stato condotto in caserma e trattenuto fino a quando non ha smaltito i fumi dell'alcool e si è quindi calmato, l'uomo una volta rinsavito ha chiesto anche scusa per quanto avvenuto. Il sanvitese stato denunciato per i reati di minaccia aggravata e porto abusivo di armi ed è stato contravvenzionato per ubriachezza e proposto al questore di Chieti per l'applicazione della misura di prevenzione di pubblica sicurezza del rimpatrio con foglio di via obbligatorio con divieto di fare ritorno ad Ortona.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Ancora da chiarire le cause della tragedia. Indaga la polizia di Vasto

l Colonnello Caputo ha richiamato l’attenzione delle tirocinanti sull’importanza dei valori dell’impegno, del coraggio, della determinazione, della disciplina e della lealtà che devono ispirare la vita di ogni Ufficiale del Corpo.

Ieri pomeriggio, un 38enne rumeno ha fatto irruzione in un centro di accoglienza brandendo un'ascia, minacciando presenti e un addetto

I fatti risalgono al periodo 2016-2021. Secondo l'accusa, da quando la vittima aveva solo 14 anni.