Giovedì 05 Agosto 2021

Cronaca

Lanciano, la attende in auto e al suo passaggio si masturba. Denunciato un uomo di 60 anni.

05/06/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Lanciano, la attende in auto e al suo passaggio si masturba. Denunciato un uomo di 60 anni.

L’uomo la vede all’interno di una attività commerciale la segue e mentre camminava per una via del centro l’attende in auto e al suo passaggio si masturba.

Una ragazza di circa 20 anni si è rivolta ai Carabinieri della compagnia di Lanciano dopo essere stata vittima di molestie e atti osceni da parte di un uomo di 60 anni di Lanciano.

I fatti risalgono ad alcuni giorni fa, quando l'uomo, dopo averla già notata all’interno di una attività commerciale e seguita con la propria auto nel percorso ha parcheggiato in una centralissima via di Lanciano e con estrema disinvoltura, dinanzi alla ragazza, ha iniziato a masturbarsi. Subito dopo, l’uomo, secondo quanto riferito dalla ragazza ai Militari dell'Arma, ha ripreso la marcia e si è allontanato rapidamente facendo perdere le proprie tracce.

Le immediate indagini attivate dai Carabinieri della Compagnia di Lanciano, a seguito della denuncia sporta dalla giovane, hanno permesso, grazie alle indicazioni fornite dalla stessa vittima, di risalire dapprima al veicolo e subito dopo anche all’autore del gesto. L’uomo è stato quindi identificato, si tratta di A.D.P. 60enne di Lanciano, il quale è stato denunciato per molestia e atti osceni alla Procura della Repubblica di Lanciano. I Carabinieri proseguono negli accertamenti e nel ricevere testimonianze atte a verificare l’eventuale sussistenza di analoghi casi segnalati nel territorio frentano.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Lanciano Carabinieri

Potrebbero interessarti

Dosi di cocaina ed hashish rinvenute nello sportellino del tappo della benzina.

L'attività investigativa coordinata dalla procura, che ha visto la collaborazione dei militari del Gruppo Pescara, e delle Compagnie di Lanciano, Vasto e Teramo, ha portato alla denuncia di 8 persone con l'accusa di produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti o psicotrope.

I primi cittadini di Fossacesia, Rocca san Giovanni, Santa Maria Imbaro, Mozzagrogna e Torino di Sangro annunciano danni ingenti e chiedono alla Regione lo stato di emergenza.

Crescono i ricoveri in area medica, +4 rispetto a ieri, e si registra un ricovero ) in terapia intensiva