Mercoledì 29 Gennaio 2020

Cronaca

La Polizia di Stato di Pescara arresta extracomunitario specializzato in furti in abitazione

14/12/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
La Polizia di Stato di Pescara arresta extracomunitario specializzato in furti in abitazione

Nel pomeriggio di ieri personale del Reparto Prevenzione Crimine Abruzzo, impegnato nell’ordinario servizio di controllo del territorio per la prevenzione e repressione dei reati ha individuato presso la locale via Bassani e Pavone ed ha sottoposto a controllo un’autovettura che si aggirava in modo sospetto, con a bordo 2 uomini, il conducente cittadino lettone, ed il passeggero slovacco.

Gli Agenti, esaminati i documenti forniti dallo slovacco (patente di guida e carta d’identità) hanno espresso fin da subito dubbi circa l’autenticità degli stessi ed hanno accompagnato il soggetto in Questura per la compiuta identificazione. Svolti i rilievi fotodattiloscopici è stata accertata la vera identità dello stesso per K.G., 41enne, cittadino Moldavo, pluripregiudicato per reati: contro il patrimonio, in particolare specializzato in furti in abitazione nonché per possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli. Lo stesso, annovera altresì reati inerenti l’immigrazione clandestina. I Poliziotti, pertanto, procedevano al sequestro dei documenti falsi e lo traevano in arresto in flagranza di reato ai sensi degli artt. 495 e 497bis del codice penale. Lo straniero, extracomunitario, condotto presso la locale Casa Circondariale dovrà rispondere all’Autorità Giudiziaria per falsa attestazione a pubblico ufficiale circa l’identità personale e possesso e fabbricazione di documenti d’identificazione falsi.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Pescara Polizia di Stato

Potrebbero interessarti

Accertato dai Finanzieri della Stazione Navale di Pescara l’ennesimo episodio di abusivismo edilizio, questa volta all’interno del porto di Ortona (CH).

Un vasto Incendio sta interessando un terreno in territorio di Atessa nei pressi della zona industriale, lato fiume.

Quando i Carabinieri della Stazione di Chieti Scalo le hanno notificato l’ordine di carcerazione relativo a un furto del 2015 e per il quale dovrà scontare una pena di tre anni di reclusione, V.R.M., 34enne di Ortona, non ha fatto una piega.

L'uomo è stato affiancato da tre malviventi a volto coperto che lo hanno obbligato a cedergli il denaro.