Marted 29 Novembre 2022

Cronaca

L'Aquila, incidente stradale mortale a Pizzoli, muore una donna

23/11/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
L'Aquila, incidente stradale mortale a Pizzoli, muore una donna

Un'altra donna è rimasta ferita. Sul posto l'elisoccorso del 118

Una donna è morta e un'altra è rimasta seriamente ferita, ma non correrebbe pericolo di vita, è il bilancio di una drammatico nicidente stradale avvenuto stamane, intorno alle 8.30, sulla strada statale 260 Picente, arteria che conduce a Pizzoli, piccolo centro dell'aquilano.

Terribile lo schianto avvenuto tra due auto, una Mini Cooper ed una Fiat 600, La conducente della Mini, una 43enne originaria di Cagnano seriamente ferita, è stata trasportata al Pronto Soccorso ma non correrebbe pericolo di vita mentre una 42enne originaria di Atri, Monica di Bernardo, una insegnante  che si stava recando sul posto di lavoro a Pizzoli, è deceduta. Sul posto un elisoccorso del 118, i Vigili del Fuoco dell’Aquila. Chiuso il tratto stradale in entrambe le direzioni per consentire i rilievi da parte dei Carabinieri. Si tratta di un'arteria stradale non nuova a incidenti stradali mortali, ancora da chiarire la dinamica dell'incidente. 

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Chieti ha accertato, a carico di un soggetto titolare di una ditta attiva nel settore edile, violazioni alle limitazioni dell'uso del contante, con operazioni volutamente frazionate, per l’acquisto di materiali edilizi.

Si tratta della seconda persona coinvolta nella grave aggressione avvenuta a Giugno che ha già portato all'arresto di un 38enne di Montesilvano. Individuato e denunciato dai carabinieri anche il terzo aggressore sempre del pescarese.

gli oltre 70mila euro ottenuti grazie all’aggiudicazione di fondi rientranti Fondo Europeo diSviluppo Regionale nel programma POR-FESR Abruzzo 2014/2020

Il Comandante Colonnello Antonio Caputo: tutela del consumatore contro incauti acquisti è fondamentale. fare attenzione ai prezzi troppo bassi e nel dubbio chiamare il 117, sempre a disposizione dei cittadini