Venerdì 19 Luglio 2024

Cronaca

Colledara, incidente sulla A24: auto in fiamme dopo collisione con cinghiali

17/03/2024 - Redazione AbruzzoinVideo
Colledara, incidente sulla A24: auto in fiamme dopo collisione con cinghiali

Giovane conducente ferito, Vigili del Fuoco intervengono per spegnere l'Incendio

Nella serata di ieri, intorno alle 21:40, un grave incidente ha coinvolto un giovane conducente sulla A24 nel comune di Colledara. Una Ford Fiesta, guidata da un ragazzo di 25 anni del posto, è entrata in collisione con un gruppo di quattro cinghiali che attraversavano l'autostrada nella direzione di Roma, al km 142.

L'impatto è stato violento e ha causato la morte immediata dei cinghiali, sbalzati sull'asfalto. Il conducente, rimasto ferito nell'incidente, è riuscito ad accostare il veicolo sulla corsia di emergenza e ad uscire dall'abitacolo prima che l'auto prendesse fuoco. Data la natura del carburante, GPL, le fiamme hanno avvolto rapidamente il veicolo.

Il giovane è stato trasportato d'urgenza presso l'ospedale di Teramo per ricevere le cure necessarie, mentre i vigili del fuoco hanno lavorato per mettere in sicurezza la zona e spegnere l'incendio. La Polizia Autostradale è intervenuta per i rilievi e per regolare il traffico, mentre il personale della Ditta GSA ha contribuito allo spegnimento delle fiamme.

Il veterinario dell'ASL è stato incaricato del recupero delle carcasse dei cinghiali. Durante le operazioni di soccorso e di rilievo, il tratto autostradale interessato è rimasto aperto al traffico su un solo senso di marcia.

L'incidente rappresenta un grave avvenimento sulla A24, richiamando l'attenzione sulle precauzioni da adottare durante la guida, specialmente in zone ad alta presenza di fauna selvatica.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Anche nell’estate 2024 la Polizia di Stato accompagnerà il viaggio di quanti approfitteranno della bella stagione per visitare le principali località turistiche italiane.

Il tribunale di Pescara ha condannato a dieci anni e quattro mesi di reclusione Nico Fasciani, 25 anni, di Civitaquana (Pescara) al termine del processo con rito abbreviato per il duplice tentato omicidio nei confronti di uno zio, Giancarlo Fasciani (57), e della compagna di quest'ultimo, Paola De Palma (30) feriti gravemente, a colpi di pistola, il 17 maggio 2023.

Nuova udienza questa mattina in Corte d'Assise a Chieti, l'ultima prima della pausa estiva, per il processo per l'agguato sulla Strada Parco a Pescara del primo agosto del 2022 in cui venne ucciso l'architetto Walter Albi e rimase gravemente ferito l'ex calciatore Luca Cavallito.

Una lettera per documentare, anche con grafici e dati precisi, la condizione attuale in merito alla disponibilità della risorsa. E’ una vera e propria emergenza idrica per 49 comuni della provincia di Chieti alle prese con una programmazione di interruzioni della fornitura che non si verificava da anni.