Domenica 21 Aprile 2024

Cronaca

Lanciano piange la scomparsa di Danilo Marfisi presidente dell’Associazione il Mastrogiurato

19/03/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Lanciano piange la scomparsa di Danilo Marfisi presidente dell’Associazione il Mastrogiurato

È morto, dopo una malattia che lo ha colpito alcuni mesi fa, Danilo Marfisi, presidente dell’Associazione il Mastrogiurato dal 1999, anima della storica manifestazione, che ha continuato con grandi sacrifici ad organizzare ogni anno battendosi duramente e con tutta la sua forza e la sua passione perché continuasse a vivere ed a far parlare di Lanciano, la sua città, la sua terra che amava visceralmente.

A dare la triste notizia che ha sconvolto l’intera città è stata la stessa associazione con un post su fb dove si legge: “ Con la tristezza che ci lacera il cuore annunciamo la morte del nostro presidente Danilo Marfisi.
L'anima, la linfa vitale del Mastrogiurato ci ha lasciato poche ore fa e noi ci sentiamo orfani di una guida paterna, un amico, un fratello, un grande uomo.
Ciao Danilo, senza di te nulla sarà come prima”. Danilo Marfisi lascia la moglie Massimina e le figlie Daniela e Claudia.
I funerali saranno celebrati Domenica prossima alle 15 nella chiesa dello Spirito Santo nel quartiere Santa Rita di Lanciano.
Ai familiari di Danilo Marfisi le condoglianze della redazione e dell’editore di Abruzzo in Video 

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Mastrogiurato Lanciano

Potrebbero interessarti

La Corte d'Assise d'Appello dell'Aquila ha confermato la sentenza di ergastolo per Alessandro Chiarelli, un 31enne di Popoli (Pescara), accusato di aver ucciso con 17 coltellate il suo amico e vicino di casa, Fulvio Declerch, 54 anni, e di aver gettato il suo cadavere nel fiume Pescara.

Nella mattinata odierna il sindaco Diego Ferrara ha firmato una nuova ordinanza di interdizione e a tutela dell’incolumità pubblica, a causa del dissesto idrogeologico. L’atto riguarda il Condominio Bella Dormiente situato in via don Giovanni Minzoni.

Oggi, in Corte d'Assise a Lanciano, Francesco Rotunno, 65 anni, ha testimoniato riguardo al tragico evento che ha portato alla morte della madre, Cesira Bambina Damiani, 88 anni, avvenuto il 12 febbraio 2023 nella loro casa a Casoli (Chieti). Rotunno è accusato di aver strangolato la madre.

Fim, Fiom e Fismic esprimono un giudizio negativo su quanto emerso nel confronto di oggi al ministero a Roma