Sabato 11 Luglio 2020

Cronaca

Coronavirus, ospedale Atri presidio Covid 19, il sindaco: "Certezze su misure di sicurezza adottate"

15/03/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Coronavirus, ospedale Atri presidio Covid 19, il sindaco: "Certezze su misure di sicurezza adottate"

L'ospedale di Atri sarà dedicato alle persone affette da Covid 19 e i pazienti saranno trasferiti agli altri nosocomi della provincia di Teramo. Il sindaco scrive una lettera al Governatore Marsilio

"Preso atto che l'Ospedale San Liberatore di Atri è stato individuato come nosocomio Covid-19, non posso esimermi dal richiedere, quale massima autorità sanitaria locale, di avere contezza immediata delle misure di sicurezza adottate e adottande a tutela degli operatoti sanitari e dei pazienti presenti presso la struttura ospedaliera." Sono le parole contenute in una lettera inviata dal sindaco di Atri (Te), Piergiorgio Ferretti, al Presidente della Regione Marco Marsilio. "Nello specifico si chiede che vengano comunicati i protocolli e le procedure adottate in tutte le tipologie di casi prevedibili (gestione dei pazienti, diversi livelli di gravità, dispositivi di protezione individuali, sanificazione degli ambienti ecc) e che i protocolli siano caratterizzati da indicazioni chiare con l'obiettivo di limitare al minimo l'ambito discrezionale degli operatori e adottare comportamenti standardizzati. Si chiede inoltre - conclude il Sindaco nella lettera - di conoscere il potenziamento dell'organico sanitario sia in termini quantitativi sia qualitativi anche in considerazione del fatto che tale emergenza richiede la presenza di personale specialistico non presente attualmente nel presidio ospedaliero di Atri".

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

I controlli della Polizia di sono concentrati sui cittadini provenienti dall'area balcanica per verificare l'applicazione della sorveglianza fiduciaria.

Nelle sole giornate di martedì e mercoledì sequestrati 300 grammi di stupefacenti e individuati 4 soggetti responsabili di detenzione a fini di spaccio di droga.

"In merito alla specifica richiesta del Presidente Aceto, si fa presente che TUA ha attivato tutti i canali utili per sanare il mancato o parziale utilizzo degli abbonamenti. Tant’è che già in data 6 marzo TUA ha emanato un comunicato stampa dal titolo “Abbonamenti scolastici: invito agli abbonati a conservarli”.

Il 69enne era stato ricoverato a Parma per le gravi ustioni riportare.