Mercoledì 01 Aprile 2020

Cronaca

Coronavirus, ospedale Atri presidio Covid 19, il sindaco: "Certezze su misure di sicurezza adottate"

15/03/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Coronavirus, ospedale Atri presidio Covid 19, il sindaco: "Certezze su misure di sicurezza adottate"

L'ospedale di Atri sarà dedicato alle persone affette da Covid 19 e i pazienti saranno trasferiti agli altri nosocomi della provincia di Teramo. Il sindaco scrive una lettera al Governatore Marsilio

"Preso atto che l'Ospedale San Liberatore di Atri è stato individuato come nosocomio Covid-19, non posso esimermi dal richiedere, quale massima autorità sanitaria locale, di avere contezza immediata delle misure di sicurezza adottate e adottande a tutela degli operatoti sanitari e dei pazienti presenti presso la struttura ospedaliera." Sono le parole contenute in una lettera inviata dal sindaco di Atri (Te), Piergiorgio Ferretti, al Presidente della Regione Marco Marsilio. "Nello specifico si chiede che vengano comunicati i protocolli e le procedure adottate in tutte le tipologie di casi prevedibili (gestione dei pazienti, diversi livelli di gravità, dispositivi di protezione individuali, sanificazione degli ambienti ecc) e che i protocolli siano caratterizzati da indicazioni chiare con l'obiettivo di limitare al minimo l'ambito discrezionale degli operatori e adottare comportamenti standardizzati. Si chiede inoltre - conclude il Sindaco nella lettera - di conoscere il potenziamento dell'organico sanitario sia in termini quantitativi sia qualitativi anche in considerazione del fatto che tale emergenza richiede la presenza di personale specialistico non presente attualmente nel presidio ospedaliero di Atri".

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Il giovane di San Salvo viaggiava in auto con un amico quando è stato fermato dai militari dell'Arma per un controllo

I finanzieri della Compagnia della Guardia di Finanza di L’Aquila nel corso di un controllo finalizzato alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, effettuato presso la filiale aquilana di un noto corriere nazionale, hanno rinvenuto e sequestrato hashish e marijuana.

E' morto all'età di 92 anni Livio Ranghieri, figura storica del giornalismo radiotelevisivo, caporedattore e poi direttore nella sede Rai di Abruzzo e Molise.

Per esprimere il lutto di tutta Fossacesia per le morti provocate dal coronavirus, per dimostrare vicinanza a chi lotta negli ospedali ed a casa per sconfiggere il virus, agli operatori sanitari, alle forze dell’ordine, al mondo del volontariato, il Sindaco Enrico Di Giuseppantonio, a mezzogiorno di oggi, ha voluto tenere un momento di riflessione e raccoglimento. Il minuto di silenzio si è svolto davanti al palazzo comunale di Fossacesia.