Domenica 12 Luglio 2020

Cronaca

Coronavirus, nessun nuovo caso in Abruzzo su 1603 tamponi analizzati.Dati aggiornati al 29 maggio 2020

29/05/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Coronavirus, nessun nuovo caso in Abruzzo su 1603 tamponi analizzati.Dati aggiornati al 29 maggio 2020

Tre i pazienti in terapia intensiva. Due anziani sono deceduti. 770 i dimessi guariti. gli attualmente positivi in Abruzzo sono 770

In Abruzzo, dall’inizio dell’emergenza, sono stati registrati 3237 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, dall’Istituto Zooprofilattico di Teramo, dall’Università di Chieti e dal laboratorio dell’ospedale dell’Aquila. Rispetto a ieri si registra un aumento di 0 nuovi casi, su un totale di 1603 tamponi analizzati. Nella giornata di ieri (28 maggio) i positivi erano stati 4 su 1521 tamponi analizzati (0.3 per cento). 122 pazienti (-6 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva (9 in provincia dell’Aquila, 54 in provincia di Chieti, 48 in provincia di Pescara e 11 in provincia di Teramo), 3 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva (0 in provincia dell’Aquila, 0 in provincia di Chieti, 2 in provincia di Pescara e 1 in provincia di Teramo), mentre gli altri 645 (-48 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl (16 in provincia dell’Aquila, 130 in provincia di Chieti, 440 in provincia di Pescara e 59 in provincia di Teramo). Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 404 pazienti deceduti (+2 rispetto a ieri). I nuovi decessi riguardano una 92enne di Montenerodomo e un 92enne di Casoli; 2063 dimessi/guariti (+52 rispetto a ieri, di cui 177 che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 1886 che hanno cioè risolto i sintomi dell’infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 770, con una diminuzione di 54 unità rispetto a ieri. Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 73301 test, di cui 66896 sono risultati negativi. La differenza tra il numero dei test eseguiti e gli esiti, è legato al fatto che più test vengono effettuati sullo stesso paziente. Nel totale viene considerato anche il numero degli esami presi in carico e tuttora in corso. Del totale dei casi positivi, 246 si riferiscono alla Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila, 820 alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti, 1517 alla Asl di Pescara e 654 alla Asl di Teramo. Il dato riguarda la presa in carico dei pazienti e non coincide necessariamente con la loro residenza anagrafica, in quanto ci sono pazienti residenti in una provincia che sono in cura in una diversa Asl provinciale. Inoltre, per ragioni cliniche, ci sono pazienti che sono stati trasferiti da un ospedale all’altro, anche in presidi di Asl differenti. Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute dell’Assessorato regionale alla Sanità.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Coronavirus Abruzzo

Potrebbero interessarti

Questa mattina, presso la sede dell’Istituto Don Orione di Pescara, gli uomini e le donne dell’XI° Reparto Volo della Polizia di Stato di Pescara hanno consegnato un ingente quantitativo di dispositivi di protezione (guanti e mascherine) agli operatori sanitari e ai bambini e ragazzi dell' Istituto Don Orione e dell' A.G.B.E. (Associazione Genitori Bambini Emopatici) di Pescara

I controlli della Polizia di sono concentrati sui cittadini provenienti dall'area balcanica per verificare l'applicazione della sorveglianza fiduciaria.

Nelle sole giornate di martedì e mercoledì sequestrati 300 grammi di stupefacenti e individuati 4 soggetti responsabili di detenzione a fini di spaccio di droga.

"In merito alla specifica richiesta del Presidente Aceto, si fa presente che TUA ha attivato tutti i canali utili per sanare il mancato o parziale utilizzo degli abbonamenti. Tant’è che già in data 6 marzo TUA ha emanato un comunicato stampa dal titolo “Abbonamenti scolastici: invito agli abbonati a conservarli”.