Venerdì 01 Marzo 2024

Cronaca

Assoluzione per infermità mentale nell'omicidio di Ciccillo De Grandis

10/11/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Assoluzione per infermità mentale nell'omicidio di Ciccillo De Grandis

Dolore e sgomento da parte della moglie e di uno dei figli del pittore e musicista De Grandis, presenti in aula.

Clamorosa decisione della Corte D’Assise di Lanciano, presieduta dal giudice Giuseppe Nappi, per la morte di Francesco De Grandis detto Ciccillo ucciso il 13 febbraio dello scorso anno nel quartiere santa Rita di Lanciano.

Il reo confesso Amleto Petrosemolo 71anni è stato assolto, perché incapace di intendere e di volere al momento di commettere il fatto Il giudice Nappi ha disposto l’immediata scarcerazione dell’uomo e il ricovero in una Rems, struttura sanitaria di accoglienza per gli autori di reato affetti da disturbi mentali e socialmente pericolosi per dieci anni.

Il Pm Mirvana di Serio aveva chiesto l’assoluzione dopo l’esito della perizia stilata dal pool di periti incaricati dal tribunale, che ha ritenuto l’uomo non imputabile.

Dolore e sgomento da parte della moglie e di uno dei figli del pittore e musicista De Grandis, presenti in aula.

Senza una sentenza di condanna, è preclusa alla famiglia della vittima la pretesa risarcitoria.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Con l’avviso di conclusione delle indagini preliminari i finanzieri della Compagnia di Avezzano hanno portato a termine un articolato controllo antiriciclaggio e di polizia economico-finanziaria nei confronti di un’attività “compro oro” presente nel territorio marsicano.

L'uomo ha tentato di sfuggire ai controlli della polizia in un locale pubblico e nella foga ha colpito un agente con una gomitata, poi la scoperta della droga.

Questa mattina, un operaio di 61 anni residente a Pescara è stato ricoverato nel reparto di Ortopedia dell'ospedale dell'Annunziata di Sulmona a seguito di un incidente sul lavoro avvenuto all'interno del tribunale di Sulmona.

Non ce l’ha fatta il 14enne precipitato dal terzo piano di una palazzina in via Ciccarone a Vasto il 23 febbraio scorso. Troppo gravi le ferite riportate in seguito all’impatto al suolo.