Lunedì 04 Luglio 2022

Cronaca

Arrestato dalla Squadra Mobile di Pescara un 24enne aveva oltre 430 grammi di cocaina

24/04/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Arrestato dalla Squadra Mobile di Pescara un 24enne aveva oltre 430 grammi di cocaina

Nella sua abitazione la Polizia ha rinvenuto tutto il materiale utile al confezionamento della droga nonché soldi con ogni probabilità provento dello spaccio della sostanza.

La Squadra Mobile di Pescara ha tratto in arresto un 24enne di Pescara, già noto alle Forze dell’Ordine, per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio. A seguito dello sviluppo di attività info-investigativa, la Sezione Antidroga ha effettuato una perquisizione nell’abitazione di residenza dell’indagato, alloggio di edilizia popolare dell’ATER, trovando una postazione di spaccio in cucina e cogliendo il giovane proprio mentre stava preparando le dosi di stupefacente per la successiva cessione.

Complessivamente sono stati sequestrati dalla Polizia 430.3 grammi di cocaina, suddivisi in 4 confezioni di maggiori dimensioni, da cui l’arrestato aveva già realizzato 36 involucri termosaldati da poco più di mezzo grammo. Inoltre, in bella vista sul tavolo della cucina, oltre alla cocaina, gli agenti della Squadra Mobile pescarese hanno rinvenuto gli strumenti per la preparazione del narcotico, come un bilancino di precisione intriso di sostanza stupefacente ed altro materiale utilizzato per la parcellizzazione della droga, a conferma della lavorazione in atto. Ancora, occultata all’interno di una sacca dentro un armadio, è stata rinvenuta la somma di 7.635 euro in banconote di vario taglio.

Gli investigatori, accertata l’assenza di redditi legalmente percepiti da parte dell’arrestato, ha sottoposto il denaro a sequestro preventivo. Nell’occasione, è stata data esecuzione anche all’ordine di carcerazione del fratello 21enne dell’arrestato, il quale risultava dover scontare un residuo di pena di 2 anni e 8 mesi a seguito di una condanna per un tentato omicidio commesso da minore nel 2018; pertanto, anche lui è stato arrestato ed ora si trova in carcere.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Tantissimi gli attestati di cordoglio da parte del mondo culturale frentano e di quanti hanno avuto l'onore di conoscerlo e condividere con lui un percorso lavorativo e di studio.

L'Arma dei carabinieri si dimostra ancora una volta sensibile alle problematiche della cittadinanza e pronta a tendere una mano alle persone in difficoltà.

È successo venerdì mattina, intorno alle ore 10. Un uomo, disteso accanto alla sua auto, ha provato a tagliarsi le vene con un taglierino. Provvidenziale l’intervento delle Guardie Giurate Sicuritalia Ivri.

Secondo quanto emerso dalle indagini, eseguite dai Carabinieri e coordinate dalla Procura, l'arrestato avrebbe erogato alla vittima prestiti con tassi di interesse dal 100% al 400 % annuo.